Serie B, Cremonese-Ternana U. 3-3 | Partita ‘da infarto’ a Cremona

Serie B, Cremonese-Ternana U. 3-3 | Partita ‘da infarto’ a Cremona

Dallo svantaggio al 3-1 per la Ternana, poi il pareggio della Cremonese, pazza partita allo Zini

share

Partita già da dentro o fuori per la Ternana Unicusano che, nonostante le ambiziose dichiarazioni del patron Bandecchi, si ritrova già in una difficile situazione di classifica(penultima dopo 3 sconfitte consecutive). Contro l’ex tecnico, ora alla Cremonese, Attilio Tesser, quello rossoverde, Sandro Pochesci, cerca punti ‘scacciacrisi’ per allontanare malumori e ricreare le condizioni di serenità ed entusiasmo che avevano permesso ai rossoverdi un buon esordio nel campionato cadetto.

Le annunciate novità in formazione annunciate nel prepartita dal tecnico della Ternana si concretizzano nella scelta di Bleve in porta, Valjent, Signorini, Favalli e Gasparetto in difesa, Paolucci, Varone, Defendi e Tremolada a centrocampo con il tandem Montalto-Albadoro in zona offensiva.

Al 5′ la Cremonese si rende subito pericolosa con traversone dalla destra sul quale sale in quota Paulinho che di testa mette di poco fuori. Passano 3 minuti e Belve commette una grave ingenuità. Cinelli è girato di spalle alla porta sulla linea di fondo e l’estremo rossoverde lo stende; per il signor Illuzzi non ci sono dubbi sul penalty. Dagli undici metri si presenta Piccolo che mette dentro l’1-0.

La Ternana si scuote al 13′ con Albadoro che, dopo una buona iniziativa personale conclude di destro a giro di fuori con palla di poco alta sulla traversa. Un minuto dopo clamorosa occasione per i padroni di casa che, con Paulinho, non riescono a trovare la marcatura su calcio d’angolo.

Al 16′ tegola per Pochesci: Montalto è costretto a lasciare il terreno di gioco per infortunio e al suo posto entra Mirko Carretta.

Al 18′ ci prova Defendi da fuori, ma Ravaglia devia in angolo; la Ternana ha un sussulto d’orgoglio e al 22′ confeziona una limpida palla gol con la combinazione Defendi-Varone. Il capitano rossoverde serve un assist delizioso a Varone che, in inserimento, colpisce al volo la traversa. Ma la Cremonese è ancora pericolosa con Paulinho che in tuffo di testa non centra per poco lo specchio. Passa un minuto e Mokulu, dopo aver protetto una bella palla in area, si gira divorandosi il 2-0.

 Al 42′ Tremolada illumina per Carretta: lancio al volo perfetto per il nuovo entrato che si infila in area e batte Ravaglia per l’1-1. Incredibile al “Zini”; al 47′, su calcio d’angolo, Signorini irrompe di testa mettendo dentro il 2-1 per la Ternana. Al 46′ succede l’impensabile: cross dalla sinistra per Albadoro che ancora di testa batte per la terza volta Ravaglia.

Al 5′ della ripresa la Ternana riprende da dove aveva lasciato: dopo un coast to coast, Luca Tremolada conclude da fuori con palla che sfila di poco a lato. Il secondo tempo si presenta sicuramente meno frizzante del primo, con la Ternana che riesce a controllare senza troppi patemi, con un Signorini gigantesco in difesa, e la Cremonese che sembra aver accusato il contraccolpo psicologico del mortifero uno-due rossoverde. Al 16′ secondo cambio obbligato per Pochesci che è costretto a sostituire l’infortunato Favalli per Ferretti. Al 19′ Carretta si invola in contropiede verso l’area avversaria, tiro da fuori e palla fuori di poco.

Al 24′ Bleve compie un autentico miracolo su rovesciata dell’ex Scappini, ma sugli sviluppi dell’azione, sempre Scappini, di testa, mette a segno il 2-3. Pochesci fiuta il pericolo e, al 28′, inserisce Marino per Albadoro, cercando di tamponare l’assedio della Cremonese che, dopo aver accorciato le distanze, crede nel pareggio.

Al 33′ è però la Ternana ad avere la palla per il colpo da ko, ma Carretta, sempre in azione di contropiede, conclude alto a tu per tu col portiere. Al 38′ Signorini guadagna il secondo giallo per fallo su Mokulu al limite, costringendo così la Ternana a finire la partita in 10 contro 11. Al 41′ Brighenti, in poiezione offensiva, raccoglie una bella palla di Cavion, ma la sua conclusione volante è parata da Bleve. Ma è solo il preludio al pareggio: Renzetti calcia forte in mezzo dalla sinistra e Mokulu di petto mette dentro il 3-3.

Al 45′ incredibile errore di Ravaglia che raccoglie con le mani un retropassaggio di Pesce e calcio a due in area per la Ternana a pochi metri dalla porta. Tremolada calcia sulla barriera e sulla respinta Mokulu si involain contropiede creando unaghiotta occasione per Scappini che, a rimorchio, calcia alto sulla traversa.


 

Cremonese (4-3-1-2): Ravaglia; Almici (51′ Brighenti), Claiton, Canini, Renzetti; Cinelli, Pesce (c), Cavion; Piccolo (68′ Perrulli); Mokulu, Paulinho (54′ Scappini). A disposizione: D’Avino, Procopio, Marconi, Salviato, García Tena, Macek, Scarsella, Arini. Allenatore: Attilio Tesser

Ternana U. (4-3-1-2): Bleve; Valjent, Gasparetto, Signorini, Favalli (61′ Ferretti); Varone, Paolucci, Defendi (c); Tremolada; Albadoro (74′ Marino), Montalto (16′ Carretta). A disposizione: Sala, Zanon, Bordin, Capitani, Franchini, Angiulli, Candellone, Tiscione, Finotto. Allenatore: Sandro Pochesci

Arbitro: Lorenzo Illuzzi di Molfetta (assistenti Caliari e Scarpa; quarto ufficiale Riccardo Pinzani di Empoli).

Marcatori: 9′ Piccolo r., 70′ Scappini, 88′ Mokulu(C); 42′ Carretta, 45′ pt Signorini, 47′ pt Albadoro (T)

Ammoniti: 47′ Albadoro, 60′ Varone, 73′ Signorini (T), 94′ Pesce (C)

Espulsi: 82′ Signorini (T)

share

Commenti

Stampa