SENTENZA THYSSEN, LE INTERROGAZIONI DEI GRUPPI NEL CONSIGLIO COMUNALE - Tuttoggi

SENTENZA THYSSEN, LE INTERROGAZIONI DEI GRUPPI NEL CONSIGLIO COMUNALE

Redazione

SENTENZA THYSSEN, LE INTERROGAZIONI DEI GRUPPI NEL CONSIGLIO COMUNALE

Mar, 19/04/2011 - 15:38

Condividi su:


SENTENZA THYSSEN, LE INTERROGAZIONI DEI GRUPPI NEL CONSIGLIO COMUNALE

Tra gli atti presentati in consiglio comunale sul tema della sentenza di Torino sulla Thyssen Krupp, l’interrogazione di Valdimiro Orsini (Pd) che chiede al sindaco e alla giunta “di conoscere le iniziative che l’amministrazione comunale intende intraprendere per tenere aperto un dialogo continuo con i vertici aziendali della Thyssen Krupp, al fine di esprimere la vicinanza dell’intera città per una sentenza spropositata, soprattutto per le pene accessorie inflitte all’azienda”. Anche Leo Venturi (Terni Oltre) ha presentato un’interrogazione per chiedere che le istituzioni locali avviino un confronto con l’azienda e le parti sociali per approfondire le eventuali ripercussioni che la sentenza potrebbe causare al sito ternano. Il gruppo del Pdl, insieme a Maggiolini e Garofoli del Gruppo Misto, ha invece presentato un atto d’indirizzo con il quale “ribadendo l’incondizionata vicinanza al dolore delle famiglie che nel rogo di Torino hanno perso i propri congiunti” e ritenendo le morti bianche una vera propria “piaga sociale”, chiede che il consiglio comunale impegni il sindaco e la giunta ad attivarsi immediatamente presso la dirigenza delle acciaierie di Terni per “rappresentare la volontà dell’amministrazione di collaborare a porre in essere tutti gli adempimenti necessari, nell’ambito delle sue competenze, ad un sempre maggiore consolidamento e sviluppo delle attività produttive, nell’ottica di salvaguardare l’occupazione diretta e indotta”.
“Viste le preoccupanti dichiarazioni fatte dal presidente della Thyssen Krupp Italia sulla difficoltà di continuare a lavorare nel nostro Paese – scrivono in un proprio atto Tallarico e Aquilini (PTCA), Chiappalupi del Gruppo Misto e Campili dell’Idv – interroghiamo il sindaco e la giunta affinché informino tempestivamente il consiglio comunale su quali azioni urgenti intendano porre in essere a tutela dei lavoratori per il mantenimento della produzione nel sito ternano”.

Anche la Lista Baldassarre ha presentato un atto d’indirizzo sulle conseguenze della sentenza di Torino sulla Thyssen Krupp. Premesso, si legge tra l’altro nell’atto, che “si esprime un giudizio positivo riguardo alla tutela che il Tribunale di Torino ha voluto garantire con la sua decisione nei confronti dell’inderogabile diritto dei lavoratori di veder garantita la sicurezza e la salubrità del posto di lavoro, ancorché siano state irrogate delle sanzioni criticabili” e preso atto che “il sindaco insieme al presidente della Provincia ha espresso una posizione particolarmente cauta in contrasto con quanto affermato dall’onorevole Fassino, dal sindaco di Torino e dai dirigenti nazionali del Pd e della Cgil”, la Lista Baldassarre chiede che il consiglio comunale impegni il sindaco e la giunta “a intraprendere tutte le iniziative tendenti a garantire la permanenza a Terni del principale sito produttivo ed a salvaguardare l’occupazione esistente in condizioni di sicurezza pari a quelle che la Costituzione italiana assicura a ogni lavoratore ed a riferire periodicamente in consiglio comunale sulla situazione”.

ARTICOLI CORRELATI:

ROGO THYSSENKRUPP, DA TORINO SENTENZA ESEMPLARE: 16 ANNI DI RECLUSIONE A HERALD ESPHENHAHN. THYSSEN: “SENTENZA INCOMPRENSIBILE”. I FAMILIARI DELLE VITTIME: “GIUSTIZIA E' FATTA”

Aggiungi un commento