Rissa in Via Gallenga / Spunta una mazza da baseball / Gli altri cinque si rifugiano in una pizzeria - Tuttoggi

Rissa in Via Gallenga / Spunta una mazza da baseball / Gli altri cinque si rifugiano in una pizzeria

Redazione

Rissa in Via Gallenga / Spunta una mazza da baseball / Gli altri cinque si rifugiano in una pizzeria

Gio, 13/02/2014 - 12:52

Condividi su:


Si sono “sfidati” nella serata di ieri (12 febbraio) all'interno di un parcheggio di un supermercato nella zona di Via Gallenga: erano in sette, divisi in due gruppi. La situazione è degenerata a tal punto che è stato necessario l'intervento della polizia con le sue volanti.

I fatti – Erano le 20 quando uno dei dipendenti di una pizzeria della zona ha chiamato il 113, riferendo che alcune persone – due ecuadoregni e un rumeno, accompagnati da due donne sudamericane – erano entrate precipitosamente nel locale, riparandosi dietro un tavolo e afferrando un posacenere, come se fossero inseguiti da qualcuno e si preparassero a reagire. Poco dopo, in effetti, sono entrati nel locale due nordafricani, uno dei quali armato di mazza da baseball. A quel punto è iniziata la rissa, anche con qualche bottiglia di vetro che facevano volare tra loro. L'arrivo delle volanti ha messo in fuga i due maghrebini.

L'inseguimento – I poliziotti non hanno esitato a inseguirli, riuscendo a raggiungerne uno (poi identificato per S.F., tunisino, 22enne, munito di permesso di soggiorno) e a recuperare la mazza da baseball. L’altro invece è riuscito a dileguarsi. Gli agenti sono poi tornati nel locale, dove hanno cercato di ricostruire l'accaduto: i componenti del gruppo, un 22enne romeno, G.N.B. le iniziali del suo nome, e due ecuadoregni, F.M.G.A. di 25 anni e B.L.S.V. 21enne, hanno dichiarato di essere stati aggrediti dai maghrebini. Il tunisino invece ha insistito sul contrario. Le due donne invece sembrano essere estranne ai fatti. Inoltre che solo il rumeno e il tunisino hanno riportato contusioni alle mani e alla testa, mentre nessuno è rimasto ferito in modo grave.
Tutti e quattro gli stranieri sono stati condotti in Questura, fotosegnalati e denunciati per rissa aggravata; la mazza da baseball è stata sequestrata.

Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!