Regista pluripremiato gira film in Pinacoteca - Tuttoggi

Regista pluripremiato gira film in Pinacoteca

Redazione

Regista pluripremiato gira film in Pinacoteca

Il britannico Phil Grabsky sorpreso davanti allo Stendardo della Trinità di Raffaello, Città di Castello sarà inserita nel suo documentario "Raphael Revealed"
Dom, 12/07/2020 - 13:45

Condividi su:


Regista pluripremiato gira film in Pinacoteca

Anche lo Stendardo della Trinità ed altre immagini uniche e suggestive della Pinacoteca comunale nel film documentario “Raphael Revealed”, che sarà prodotto dalla britannica “Seventh Art Productions” e sarà registrato a Roma, Perugia, Città di Castello e Urbino.

Il documentario sarà anche il filmato ufficiale della mostra dedicata a Raffaello ancora in corso a Roma, presso le Scuderie del Quirinale. In prima battuta sarà proiettato in circa 1700 cinema d’essai in 70 paesi nel mondo, incluso Hong Kong, Giappone e Cina ed in seguito programmato sulla rete televisiva Sky.

Le riprese sono dirette dal pluripremiato regista britannico Phil Grabsky che, per la serie di documentari d’arte “Exhibition on Screen”, ha già diretto molti episodi; infatti per la stessa serie sono stati fatti in passato programmi dedicati a Van Gogh, Brueghel, Monet, Picasso e, in Italia, a Michelangelo, Leonardo, Canaletto e a tutte le opere di Leonardo.

Questa mattina (domenica 12 luglio), la troupe ha fatto tappa a Città di Castello per riprendere immagini della città e per filmare in Pinacoteca Comunale lo Stendardo della Santissima Trinità, opera giovanile di Raffaello. Nell’occasione è stata realizzata anche un’intervista con Tom Henry, Professore di Storia dell’Arte all’Università del Kent e Direttore della Rome School of Classical and Renaissance Studies.

Da sinistra il regista Phil Grabsky e il professor Tom Henry

Exhibition on Screen – ha precisato regista Phil Grabsky è lietissima di poter filmare a Città di Castello, visto che per qualche tempo abbiamo temuto di non poterlo fare a causa del Covid-19. Noi viaggiamo per il mondo producendo vari lungometraggi d’arte, ma questa zona d’Italia ha sempre rappresentato per me il cuore pulsante dell’arte occidentale. Ci impegneremo al massimo per far conoscere la storia dei rapporti di Raffaello con Città di Castello, non ancora conosciuta come merita. Mi farebbe piacere che il vostro pubblico potesse conoscere meglio il nostro lavoro sul sito “exhibitiononscreen.com” le clip dei nostri 25 precedenti programmi. Infine vorrei ringraziarvi per custodire con tanta cura il vostro patrimonio artistico”.

La presenza del regista Phil Grabsky e della Seventh Art Productions oggi a Città di Castello per le riprese all’interno della Pinacoteca e in città – ha dichiarato il sindaco Luciano Bacchetta – rappresenta una ulteriore tappa di avvicinamento alla mostra del cinquecentenario della morte di Raffaello, molto importante per la nostra città e vetrina significativa per il territorio rinviata al 2021, per chiari motivi legati all’emergenza Covid-19”. Anche l’assessore alla Cultura Vincenzo Tofanelli ha sottolineato la “centralità della Pinacoteca Comunale nel percorso internazionale dedicato al grande artista. Una straordinaria occasione di promozione della città”.