Radio tele Narco, a Sant’Anatolia rivivono le atmosfere anni ‘80

Radio tele Narco, a Sant’Anatolia rivivono le atmosfere anni ‘80

Il 14 agosto alle 21 in piazza Corrado musica e look a tema. Premi ai migliori costumi. L’evento è il primo appuntamento della manifestazione Estate Sant’Anatolia di Narco

share

Una musicassetta che balla: è questo il simbolo di Radio tele Narco, speciale serata musicale che andrà in scena mercoledì 14 agosto alle 21 in piazza Corrado a Sant’Anatolia di Narco. Lo spettacolo è il primo dei cinque eventi della manifestazione realizzata con il contributo del Gal Valle umbra e Sibillini ‘Estate Sant’Anatolia di Narco’, organizzata dal Comune di Sant’Anatolia in collaborazione con il Museo della canapa e l’Associazione turistica Pro Narco, che fino al 21 settembre animerà l’intero paese.

‘Radio tele Narco – 315 s.l.m’ (altitudine del borgo medievale che diventa la frequenza radiofonica di questa radio immaginaria) sarà un revival incentrato sugli anni Ottanta ispirato ai programmi radiofonici e televisivi e alle riviste di musica dell’epoca, come il ‘Super classifica show’ e il ‘Tv sorrisi e canzoni’. La serata sarà movimentata dalla selezione musicale di dj Alex Gee e dj Berni con il loro ‘Sound of ground’, collaborazione che nasce nel 2018 e che vedrà quest’anno l’uscita del loro primo singolo.

“Radio tele Narco – hanno spiegato gli organizzatori – vuole essere l’occasione per riscoprire le band, i cantanti e le hit che hanno reso gli anni Ottanta un’epoca indimenticabile e hanno lasciato un indelebile ricordo in tutti coloro che sono stati l’anima delle prime discoteche. La serata sarà anche il pretesto per rivivere a 360 gradi le atmosfere scintillanti del magico decennio delle paillettes e delle spalline. Si consiglia, infatti, di partecipare sfoggiando un look a tema: capelli cotonati, fiocchi nei capelli, mise aggressive alla Madonna o giacche in stile ‘paninaro’ sono solo alcuni esempi di ciò che si vedrà mercoledì sera a Sant’Anatolia di Narco”. La serata prevederà anche una gara tra tutti coloro che parteciperanno in costume. I premi, offerti da bar, attività commerciali, aziende agricole e strutture ricettive della zona, saranno assegnati nelle categorie ‘miglior look uomo’, ‘miglior look donna’, ‘miglior look bambino’ e ‘miglior look coppia’ da una giuria d’eccezione, che verrà svelata durante l’evento.

“L’idea di dedicare un’intera serata agli anni Ottanta – hanno dichiarato gli organizzatori – nasce dalla già affermata volontà di questo borgo della Valnerina di porsi come banca della memoria. Sant’Anatolia è infatti sede del Museo della canapa, nato nel 2008 con l’intento di conservare le tracce della cultura materiale e immateriale legate alla canapa e alla tessitura”.

All’interno del museo sono infatti conservate circa 800 riviste che vanno principalmente dagli anni Venti fino agli anni Ottanta, un’affascinante e rara collezione in grado di raccontare i cambiamenti nonché i ricorsi storici della moda. “La scelta degli anni Ottanta non è stata affatto casuale – spiega Glenda Giampaoli, direttrice del Museo della canapa –, oggi stiamo assistendo a un vero e proprio revival della moda di quegli anni. Tanti importanti brand, infatti, hanno riproposto nelle loro nuove collezioni jeans a vita alta e spalline in maniera tutt’altro che nostalgica, ma con uno sguardo rivolto a un futuro caratterizzato dall’innovazione e dalla sostenibilità”.

“Sarò molto felice – ha affermato il sindaco di Sant’Anatolia di Narco, Tullio Fibraroli – di veder il comune che rappresento trasformarsi in una discoteca a cielo aperto dai toni retrò. Il 14 agosto anche io prenderò parte alla serata vestito a tema”.

Per informazioni: www.museodellacanapa.it, info@museodellacanapa.it o 0743.788013.

share

Commenti

Stampa