Prima la protesta poi l’orientamento, oltre 400 studenti al salone universitario

Prima la protesta poi l’orientamento, oltre 400 studenti al salone universitario

A palazzo Bufalini l’orientamento per gli studenti con la partecipazione di Università ma anche dei corpi armati

share

Sono venuti anche da Umbertide e di autonoma iniziativa da Sansepolcro alcuni degli oltre 400 studenti che stamattina, venerdì 23 febbraio 2019, hanno visitato il Salone dell’orientamento universitario e post diploma al quadrilatero di Palazzo Bufalini, a Città di Castello.

“Nonostante fosse in programma una manifestazione delle scuole contro la proposta di riforma del governo all’esame di maturità, i ragazzi, d’accordo con le dirigenze degli istituto superiori hanno fatto convivere l’una iniziativa con l’altra, perché in fondo tutte e due riguardano il loro futuro. Con un gioco di parole direi un segno di maturità già questo” dice l’assessore ai Servizi educativi Rossella Cestini, commentando l’afflusso che fino alle 13.30 ha interessato il Quadrilatero occupato dall’offerta formativa di Unipg, la Sala degli Stucchi dove era esposta l’offerta dei corpi armati, Esercito, Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza Aeronautica, e la Sala degli Specchi con gli stand dell’Università degli stranieri di Perugia, l’Istituto di Mediazione Linguistica di Perugia, l’Università di Siena, il Conservatorio di Perugia, l’Accademia delle Belle Arti, l’Its Umbria, il Centro per l’impiego, Ecampus.

Per il polo professionale Franchetti-Salviani erano presenti 140 studenti, il polo professionale Cavallotti-Patrizi-Baldelli 126, il Campus Leonardo da Vinci 180, 122 il Liceo Plinio il giovane e 15 il San Francesco Sales.

“Presentiamo tutta l’offerta di primo livello, oltre 40 corsi” dichiara la coordinatrice dell’orientamento di Unipg Anna Martellotti, sottolineando come “oggi si sia mobilitata una pattuglia di circa 40 docenti e altrettanti studenti che stanno seguendo i corsi per parlare con i ragazzi ed aiutarli a capire quale possa essere la loro strada- Tra le novità il Corso di design, una sinergia con l’Accademia dele Belle Arti che sta incontrando molto interesse, e il corso di Economia di Turismo ad Assisi; molte sono le innovazione introdotte all’interno di corsi già attivati e cito tra tutti Tecniche birrarie”.

share

Commenti

Stampa