Pesca, gare fuori regione perché mancano le trote: "Danno che si poteva evitare"

Pesca, gare fuori regione perché mancano le trote: “Danno che si poteva evitare”

Redazione

Pesca, gare fuori regione perché mancano le trote: “Danno che si poteva evitare”

Mar, 14/06/2022 - 10:09

Condividi su:


Mancini e Puletti: in Abruzzo autorizzata l'immissione di fario, in Umbria siamo sfortunati oppure incompetenti?

Campionati italiani di pesca alla trota, selezioni provinciali di Perugia e Terni fuori dall’Umbria perché qui, mancano le trote. Una situazione paradossale, ricordando anche la tradizione che il Cuore verde d’Italia vanta nella pesca sportiva.


Fiumi umbri senza trote, campionati di pesca
in Toscana e nelle Marche


“Se si fosse dato ascolto alle richieste della Lega, tutto questo si sarebbe evitato” lamentano i consiglieri regionali Valerio Mancini e Manuela Puletti. Ricordando che lo scorso aprire avevano presentato in Aula una mozione, a loro firma, per impegnare la Giunta e l’assessore Morroni per avviare una interlocuzione seria e fattiva con il Ministero per la Transizione Ecologica affinché autorizzasse anche l’Umbria, come fatto in precedenza con le vicine Marche, ad immettere trote alloctone nei corsi d’acqua”.

“Ci siamo battuti con convinzione consapevoli che le competizioni di pesca sportiva siano anche un volano economico in grado di dare sostentamento al turismo della nostra regione, già compromesso da anni di chiusure e restrizioni – proseguono Mancini e Puletti – lo spostamento delle gare in altre regioni, arrecherà un danno ingente ai nostri albergatori e ristoratori”.

In Abruzzo addirittura il Ministero ha autorizzato l’immissione delle trote fario nei fiumi, proprio quelle che c’era la necessità di liberare nei corsi d’acqua umbri. “Se altre Regioni hanno ricevuto questa concessione, è legittimo domandarsi come mai in Umbria non sia stato possibile – rimarcano Mancini e Puletti – o siamo sfortunati oppure incompetenti”.

“Comprendiamo l’amarezza del presidente di FIPSAS Umbria, Vanni Giorgioni – concludono i leghisti – come Lega non smetteremo di dare battaglia per tutelare e incentivare la pesca sportiva in Umbria facendo tutto ciò che è nelle nostre possibilità al fine di ottenere l’autorizzazione all’immissione di trote alloctone nei fiumi e auspicando che almeno stavolta l’assessore competente ci ascolti e collabori in maniera seria e concreta per raggiungere un obiettivo fondamentale”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!