Perugia, tonfo anche a Cosenza | Spettro playout ora diventa incubo - Tuttoggi

Perugia, tonfo anche a Cosenza | Spettro playout ora diventa incubo

Davide Baccarini

Perugia, tonfo anche a Cosenza | Spettro playout ora diventa incubo

Padroni di casa in vantaggio al 12' con Bruccini, raddoppio con un super gol di Baez al 75' | Falcinelli illude i Grifoni al 78', venerdì scontro cruciale con la Cremonese
Lun, 13/07/2020 - 20:21

Condividi su:


Perugia, tonfo anche a Cosenza | Spettro playout ora diventa incubo

Anticipo amaro quello della 34^ giornata di serie B per il Perugia. Al “San Vito-Luigi Marulla” di Cosenza i biancorossi collezionano la terza sconfitta nelle ultime 4 gare, vedendo sempre più vicino il baratro dei playout.

In Calabria Serse Cosmi cambia solo due elementi rispetto alla trasferta di Pescara, Gyomber per Falasco al centro della difesa e Kouan per Dragomir a centrocampo. Confermata la coppia d’attacco Iemmello-Melchiorri.

Per la terza partita consecutiva il Perugia va sotto nel primo quarto d’ora: a sbloccare il match al 12′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, è il tap-in di Bruccini dopo la spizzata di Capela. Alla mezz’ora Grifoni non ancora pervenuti: la prima occasione arriva al 33′ con Iemmello, che controlla una conclusione deviata di Nicolussi, si gira rapido e tira tra le mani di Saracco.

Nella ripresa entra Buonaiuto per dare una scossa. Al 57′ ancora Perugia con Kouan, il cui diagonale dal limite sfiora il palo. I Grifoni provano con forza a sfondare il muro difensivo eretto dal Cosenza ma al 75′ Baez, dopo una galoppata dalla propria metà campo, brucia in velocità Gyomber e Falasco e batte Vicario in uscita per il 2-0. Tre minuti dopo, al 78′, i biancorossi accorciano le distanze da calcio d’angolo con il colpo di testa di Falcinelli. L’ultimo grande sussulto del match lo regala una semi-rovesciata di Buonaiuto al 94′, salvata miracolosamente sulla linea da Capela.

La corsa per non essere risucchiati in zona playout ora si complica ulteriormente per la squadra di Cosmi. Oltre ad attendere le partite di stasera, infatti, che possono complicare ancora di più la classifica, venerdì 17 luglio i Grifoni dovranno vedersela al Curi con la Cremonese, in un vero e proprio scontro-salvezza.