Narni, carabinieri recuperano fucili rubati

Narni, carabinieri recuperano fucili rubati

L’armadio metallico blindato recuperato a San Liberato, era stato rubato a Collescipoli | A Giove beccato un ladro di ferro all’isola ecologica

share

L’intensificazione dei servizi di controllo del territorio messa in campo in questi giorni da parte dei Carabinieri della Compagnia di Amelia, guidati dal capitano Raffaele Maurizi (nella foto) sta dando i suoi frutti non solo nel campo preventivo e di percezione della sicurezza ma anche a livello repressivo in particolare nel contrasto ai reati contro il patrimonio.

Giove, fermato ladro di ferro

Infatti a Giove un equipaggio dell’Aliquota Radiomobile ha sorpreso, in flagranza di reato, un giovane straniero di origine marocchina mentre stava asportando del ferro dalla locale isola ecologica caricandolo sul proprio furgone. La refurtiva è stata quindi interamente recuperata e restituita alla società COSP che gestisce l’impianto e l’uomo è stato denunciato in stato di libertà per furto aggravato.

San Liberato, trovati fucili rubati

Inoltre i Carabinieri della Stazione di Narni Scalo, nel perlustrare anche  le aree più periferiche del territorio di loro competenza, hanno rinvenuto, in un fondo agricolo ubicato in zona San Liberato, un armadio metallico blindato con ancora all’interno dei fucili da caccia. Le armi in questione erano quelle mancanti che costituivano il bottino, già in parte recuperato sempre dall’Arma, di un furto in abitazione perpetrato qualche giorno a Terni quartiere Collescipoli.

E’ incessante lo sforzo di tutto il Comando Provinciale dell’Arma di Terni per garantire la massima e costante presenza su tutto il territorio degli equipaggi dei reparti dipendenti.

share

Commenti

Stampa