Mutui online: come confrontarli, come richiederli

Mutui online: come confrontarli, come richiederli

In rete sono disponibili interessanti strumenti che ci permettono di confrontare tra loro le offerte disponibili

share

La rete ci aiuta in moltissime situazioni, anche per trovare il mutuo migliore per l’acquisto della prima casa o per altre tipologie di finanziamento. Si tratta di servizi gratuiti che ci fanno risparmiare un sacco di tempo, che andrebbe speso tra una banca e l’altra.

Differenze tra mutui

Il mutuo è un finanziamento finalizzato per l’acquisto della prima casa; volendo è possibile accendere mutui online anche come surroga di un altro finanziamento o per sostituirne uno modificandone le condizioni. In linea di massima si caratterizzano per tassi di interesse moderati e per la possibilità di estinguerli in lunghi periodi di tempo, anche più di 30 anni. Detto questo, il tasso calcolato sul mutuo da una banca si basa su indicatori a livello internazionale, quindi le offerte dei vari istituti di credito sono abbastanza in linea tra loro. Esistono però sempre delle piccole differenze, costituite più che altro da servizi aggiuntivi, dal margine di guadagno della banca stessa e anche dalla possibilità di aumentare o diminuire il tasso di interesse seguendo il rischio che la banca corre concedendolo. Per fare un esempio spicciolo, un libero professionista con fatturato non elevatissimo potrebbe ottenere tassi di interesse meno interessanti rispetto a un lavoratore dipendente con contratto a tempo determinato.  

Come confrontare i mutui online

Per effettuare questa operazione fino a qualche anno fa era praticamente obbligatorio presentarsi di persona in una banca, a volte anche richiedendo un appuntamento specifico, e contrattare con il singolo addetto le caratteristiche del mutuo da accendere. Oggi tutto questo è ormai un brutto ricordo, infatti in rete sono disponibili interessanti strumenti che ci permettono di confrontare tra loro le offerte disponibili. Basta inserire in un modulo alcuni dati, come ad esempio l’ammontare della busta paga del richiedente, così come la cifra richiesta e la data di nascita. Lo strumento ci consegnerà un rimando con un chiaro elenco di tutte le proposte disponibili. Per perfezionare la pratica ovviamente si dovrà andare in banca, anche se già molti istituti di credito permettono di accendere un mutuo online. Si dovranno in questo caso comunque consegnare alcuni documenti, in formato digitale.

Come accendere un muto online

Come abbiamo detto, non tutte le banche permettono ai propri clienti la possibilità di accendere un mutuo direttamente online. Di solito è comunque possibile valutare tutte le caratteristiche del finanziamento, per poi prenotare un appuntamento presso uno sportello, in modo in sostanza da firmare il contratto, o ridiscutere alcune delle caratteristiche del prestito. Se il sito della banca consente di avviare le pratiche in rete sarà necessario caricare sul sito una serie di documenti, in formato digitale. Parliamo ad esempio delle specifiche della casa, che la banca valuta prima di concedere il mutuo; servono anche tutti i documenti che testimoniamo l’effettiva situazione creditizia, così come il denaro percepito, per cui ad esempio il CUD annuale o l’ultima busta paga, o altri documenti in caso di lavoratore autonomo. Visto che poi si dovrà anche stampare il contratto, firmarlo e consegnarlo alla banca, in genere conviene comunque andare in filiale, per espletare tutte queste formalità in modo comunque rapido.

share

Commenti

Stampa