Montefalco ha un nuovo concittadino onorario - Tuttoggi

Montefalco ha un nuovo concittadino onorario

Redazione

Montefalco ha un nuovo concittadino onorario

Riconoscimento al professor Antonio Paolucci, già direttori dei Musei Vaticani
Gio, 29/06/2017 - 14:31

Condividi su:


Montefalco ha un nuovo concittadino onorario

“La sua grandezza culturale è indiscutibile e ancora oggi continua a lavorare per la nostra Italia”. E’ quanto affermato dal sindaco Donatella Tesei in merito al conferimento della cittadinanza onoraria al professor Antonio Paolucci, già direttore dei Musei Vaticani, nel corso del consiglio comunale che ha approvato all’unanimità la proposta fortemente voluta dal primo cittadino.

Il professor Antonio Paolucci è un grande estimatore della città di Montefalco e del Museo di San Francesco tanto da collaborato a numerosi eventi e mostre, in particolare  l’esposizione della Madonna della Cintola e mostra Antoniazzo Romano e Montefalco che sono state grandi attrattori nel periodo post terremoto contribuendo all’affluenza di visitatori nell’intera Regione Umbria. A sostegno della concessione della cittadinanza onoraria al professor Antonio Paolucci erano arrivate diverse note da parte di soggetti che operano sul territorio, quali Sistema Museo, l’Accademia di Montefalco per la storia, l’arte e la cultura locale, il Consorzio tutela vini di Montefalco, l’Associazione Strada del Sagrantino e i Lions. Da sottolineare che si tratta del primo conferimento di cittadinanza onoraria assegnato dal Comune di Montefalco, previsto dal regolamento comunale per coloro “che si sono particolarmente distinti in campo culturale” e per aver realizzato iniziative “a favore degli abitanti di Montefalco”.

La cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria al professor Antonio Paolucci si svolgerà sabato 1 luglio alle 17.30 a Museo di San Francesco in occasione della presentazione del catalogo  ufficiale della mostra “Antoniazzo Romano e Montefalco”. A presentare il volume, edito dalla Quattro Emme, sarà il professore Antonio Paolucci, curatore della mostra, e la curatrice del catalogo Adele Breda del Dipartimento delle Arti dei Musei Vaticani.

 Il catalogo“Antoniazzo Romano e Montefalco”

Il catalogo è stato realizzato grazie al contributo dell’azienda Fabiana Filippi Spa, che ha partecipato attivamente con altri imprenditori all’intero progetto legato all’esposizione delle due opere, reso possibile dal prestito dei Musei Vaticani.

Il volume è completato da un accurato apparato fotografico che illustra i dettagli artistici delle opere, le storie legate alle figure solenni dei santi sugli abbaglianti fondi ori e gli interventi di restauro effettuati, oltre a notizie biografiche e una bibliografia essenziale.

Il trittico della “Madonna col Bambino tra i Santi Paolo, Benedetto, Giustina e Pietro” è l’opera dei Musei Vaticani, venuta ad omaggiare eccezionalmente il borgo umbro con la sua magnificenza, rinnovando l’alleanza con il Comune di Montefalco. La pala è conservata presso la Pinacoteca della Basilica di San Paolo Fuori le Mura a Roma. Gli ori del dipinto romano, recentemente restaurato nei laboratori dei Musei Vaticani, brillano accanto alla pala “San Vincenzo da Saragozza, Santa Illuminata, San Nicola da Tolentino”, proveniente dalla chiesa di Santa Illuminata di Montefalco ed oggi custodita nella Pinacoteca cittadina. La bellezza dei santi e l’armonia delle semplici ed eleganti composizioni è la caratteristica che rende uniche queste opere di Antoniazzo.

Aggiungi un commento