Jp Industries: "Il sito torni a produrre, no a fabbriche di cassa integrazione"

Jp Industries: “Il sito torni a produrre, no a fabbriche di cassa integrazione”

Redazione

Jp Industries: “Il sito torni a produrre, no a fabbriche di cassa integrazione”

I sindaci di Nocera Umbra e Gualdo Tadino alle prese con le conseguenze dei licenziamenti
Ven, 21/08/2020 - 10:28

Condividi su:


Evitare i licenziamenti e reindustrializzare il sito della Jp Industries, con Porcarelli che non è più un interlocutore. I sindaci di Nocera Umbra e Gualdo Tadino, Giovanni Bontempi e Massimiliano Presciutti, sono unanimi nelle modalità di azione dei prossimi giorni, con tutta l’amarezza che può accompagnare un esito così drammatico per la vertenza. Si muovo intanto Governo e Regione, ma i sindaci sono i primi a dover gestire il malumore dei cittadini.

“Jp Industries: si torni a produrre”

Questa vertenza non è mai stata quello che doveva essere – dice Presciuttie cioè una vertenza nazionale. Nessuno, negli anni, ha mai veramente preso in carico la situazione, e dire che inizialmente il colosso contava 3mila dipendenti“. E i numeri danno ragione a Presciutti: “Qui abbiamo due Regioni, una fascia martoriata dalla crisi economica: il Governo e le Regioni devono impegnarsi affinché quel sito torni ad essere un sito produttivo e non una fabbrica di cassa integrazione. Produzione che non significa elettrodomestici ma lavoro. Quello che è successo lì è un fallimento della politica in senso trasversale, con soldi fermi da anni“.

Il tema che pone Presciutti è: evitare i licenziamenti e avviare una produzione, senza Porcarelli che non è stato utile a sbloccare la vertenza. “Il tutto ovviamente dando certezze anche sulle infrastrutture – conferma Presciuttiperché se si continua a parlare di varianti a progetti assodati, come quello della Orte – Falconara, gli imprenditori scappano“.

“Per il sito serve l’accordo di programma”

Stessa linea dal collega nocerino, Giovanni Bontempi: “Non è un fulmine a ciel sereno – dice il sindaco di Nocerasiamo impegnati per garantire un sostegno ai lavoratori. Questa deve essere l’occasione in cui si mette davvero in movimento ‘accordo di programma con azioni specifiche per il territorio colpito da questa crisi. Siamo arrabbiati con l’imprenditore che è fortemente esposto economicamente anche con il Comune di Nocera, creando problemi di gestione al bilancio“.

ACCEDI ALLA COMMUNITY
Leggi le Notizie senza pubblicità
ABBONATI
Scopri le Opportunità riservate alla Community
necrologi_foligno

L'associazione culturale TuttOggi è stata premiata con un importo di 25.000 euro dal Fondo a Supporto del Giornalismo Europeo - COVID-19, durante la crisi pandemica, a sostegno della realizzazione del progetto TO_3COMM

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!