Il prg di Assisi sarà revisionato: "Maggiore semplificazione e chiarezza" - Tuttoggi

Il prg di Assisi sarà revisionato: “Maggiore semplificazione e chiarezza”

Flavia Pagliochini

Il prg di Assisi sarà revisionato: “Maggiore semplificazione e chiarezza”

Ven, 16/04/2021 - 15:10

Condividi su:


Il prg di Assisi sarà revisionato: “Maggiore semplificazione e chiarezza”

Dopo giorni di dibattito social e prese di posizione politiche, la giunta Proietti mette i puntini sulle i sul prg di Assisi approvato dalla precedente giunta Ricci Lunghi; un dibattito nato dalla riqualificazione di Villa Gualdi, che si è presto ampliato.

Villa Gualdi, Capitanucci: “Iter in regola”

Per quanto riguarda Villa Gualdi, l’assessore Alberto Capitanucci spiega che “L’iter del progetto di riqualificazione, durato circa un anno e mezzo, prima del rilascio del titolo edilizio e dell’autorizzazione paesaggistica ha visto ben più di una istruttoria sul fronte edilizio, due istruttorie paesaggistiche, due sedute della Commissione per la Qualità Architettonica e del Paesaggio e il parere – con prescrizioni – della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio. Che quindi il percorso autorizzativo sia avvenuto nel rispetto di ogni livello e aspetto normativo e con l’attenzione procedimentale propria di qualunque intervento di rilievo, ritengo debba essere tenuto al di fuori di perplessità“.

Per quanto riguarda il prg di Assisi, “Il Piano oggi vigente (approvato sul finire della sindacatura Ricci-Lunghi, dopo un percorso di oltre sette anni) definisce per l’area un contesto “urbano” – una specifica area, resecata dallo spazio “rurale” di contorno – e un destino “turistico-ricettivo” per il cui sviluppo consente il recupero delle capacità edificatorie presenti. Questo e non altro è l’onere che il Piano si è assunto“. Capitanucci ricorda che “nelle linee programmatiche di mandato contenute nel Documento unico di programmazione, l’amministrazione Proietti aveva dichiarato la necessità di una revisione dello strumento generale di pianificazione, non foss’altro in termini di semplificazione e chiarezza normativa. Dopo una prima fase di monitoraggio, pur con le difficoltà di contesto a tutti note, il percorso è iniziato e lo testimoniano il lavoro fatto dagli uffici e gli atti di giunta e consiliari di questo ultimo anno“.

Proietti: “Revisione del prg di Assisi è nel programma del prossimo quinquennio”

Sul tema del prg di Assisi e di Villa Gualdi interviene anche Stefania Proietti, secondo cui “La revisione del Prg proposta a inizio del mandato è ancora attuale ma non è stato materialmente possibile effettuarla in maniera complessiva, non perché non se ne sentisse la necessità ma semplicemente perché sono mancati i tempi e le oggettive possibilità tra un terremoto e una pandemia“. Per quanto riguarda infine la possibilità di una revoca del riconoscimento Unesco, “Giova ricordare che una vicenda singola non può attenere al riconoscimento dell’intero sito Unesco. Nel 2013, in occasione dell’adozione della parte strutturale del Prg la questione fu sollevata nella sua generalità, affrontata dai competenti ministeri e uffici senza mettere di fatto in discussione il riconoscimento. Ciò non toglie che questa amministrazione voglia ribadire con forza, come già fatto nei documenti programmatici e con alcune varianti già in atto, che il Prg debba essere oggetto di una profonda revisione e che questo sarà un punto del programma e dell’azione amministrativa del prossimo mandato. Peraltro – conclude Proietti – già nel corso di questo mandato, l’amministrazione si è impegnata per un ‘progetto strategico dell’ambito della protezione speciale di Assisi’ intercettando risorse ministeriali nel 2020, purtroppo anche questo procedimento è stato inevitabilmente rallentato dal Covid ma sarà attivato nei prossimi mesi.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!