A Gubbio arriva un Regolamento comunale per la tutela del benessere degli animali - Tuttoggi

A Gubbio arriva un Regolamento comunale per la tutela del benessere degli animali

Davide Baccarini

A Gubbio arriva un Regolamento comunale per la tutela del benessere degli animali

Dom, 31/07/2022 - 13:32

Condividi su:


Il Consiglio comunale ha approvato all'unanimità un documento di oltre 50 pagine, tra i divieti la detenzione di cani a catena e lo spargimento di esche avvelenate

A Gubbio, nella recente seduta del Consiglio comunale, è stato approvato un Regolamento comunale per la tutela del benessere degli animali, la lotta al randagismo, la fruizione delle aree per l’attività motoria dei cani e della loro convivenza con i cittadini.

Il regolamento, a sua volta, arriva dopo l’approvazione dell’insieme di norme di gestione del canile comprensoriale “e non poteva certo mancare – ha detto il vicesindaco Alessia Tasso nel presentarlo – in una città come Gubbio, che ha fatto dei valori etici, religiosi e laici della tradizione Francescana un tratto distintivo della propria cultura”.

Tanti articoli e comportamenti da tenere sono raccolti in un documento di circa 50 pagine, dove ovviamente sono posti anche molti divieti ai detentori di animali: uno di questi riguarda la detenzione dei cani a catena, rimarcato in maniera esplicita e chiara all’interno del regolamento. E’ vietato ovviamente lo spargimento e deposito di esche o bocconi avvelenati e dare in premio o in omaggio animali, a qualsiasi titolo, in mostre, manifestazioni itineranti, sagre o luna park.

Il regolamento è suddiviso anche per categorie di animali, cani e gatti in primis “essendo un obbligo del Comune la loro gestione in una determinata maniera, soprattutto per quelli che non hanno un proprietario”. Sul documento, dove è scontato l’obbligo di raccogliere le deiezioni, viene inoltre prevista l’istituzione di un ufficio deputato alla tutela dei diritti degli animali e disciplinata e introdotta l’area per l’attività motoria dei cani, “che è in programma di essere realizzata con i fondi disponibili nel prossimo bilancio”.

Il regolamento ha avuto un passaggio partecipativo soprattutto con le associazioni animaliste locali ed ovviamente è stato battezzato positivamente. Proposto al consiglio venerdì scorso, dopo il beneplacito della commissione, è stato anche approvato all’unanimità dall’assemblea cittadina.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!