Giotti, al Museo Rionale la mostra di Stefania Rosichetti

Giotti, al Museo Rionale la mostra “E saettar di focosi destrieri” di Stefania Rosichetti

Redazione

Giotti, al Museo Rionale la mostra “E saettar di focosi destrieri” di Stefania Rosichetti

Mar, 31/05/2022 - 14:51

Condividi su:


L'inaugurazione giovedì 2 giugno alle 19

Inaugura giovedì 2 giugno alle 19 la mostra di pittura “E saettar di focosi destrieri”, dell’artista Stefania Rosichetti, presso il Museo Rionale Societas Juctorum, del Nobile Rione Giotti.

“Viviamo a pieno la Quintana della Rinascita”

Dopo due anni di pandemia l’edizione che ci apprestiamo a vivere è stata ribattezzata come la Quintana della rinascita. E ascoltando il sentire dei quintanari e degli appassionati mai definizione è stata più azzeccata e sinceramente vissuta dal cuore di tutti – spiegano dal Rione Un ritorno alla normalità che, per quanto riguarda le attività del Nobile Rione Giotti, coglie da vicino anche il Museo Rionale Societas Juctorum, il primo e unico percorso espositivo del suo genere interamente dedicato alla storia dell’appartenenza rionale come tratto distintivo dell’identità cittadina.

Accanto all’esposizione permanente, infatti, a partire dal 2015 il Museo Rionale Societas Juctorum ha sempre proposto anche esposizioni temporanee, come la mostra fotografica “Giotti 365” realizzata in collaborazione con il fotografo Luca Petrucci, “Di matita e pennello” mostra dedicata alle opere di Giuliano Scarponi ed “Emozioni scomposte” personale di pittura dedicata alle opere di Cristina Bianchini. Un percorso artistico e culturale che si è interrotto proprio a causa della pandemia e che, finalmente, dopo due anni è pronto a rimettersi in moto, grazie ad un nuovo progetto curato e ideato dallo staff dal Museo Rionale Societas Juctorum.

La mostra

Il 2 giugno, alle ore 19, sarà inaugurata la mostra di pittura “E saettar di focosi destrieri”, interamente dedicata alle opere equestri di Stefania Rosichetti.

Il destriero al centro

L’esposizione personale, visitabile a giugno e settembre durante l’apertura delle taverne, mette al centro il destriero come attore principale d’emozione, d’estasi e slancio d’amore, in una ricerca artistica fatta di chiaroscuri e impressioni profonde date dalla contrapposizione del nero e dell’oro. Colori ancestrali, come il rapporto eterno che lega l’uomo al più nobile degli animali.

L’artista

Stefania Rosichetti vive a Trevi, città nella quale ha cominciato a muovere i primi passi nella sua carriera artistica. Innamorata da sempre dell’Arte, in tutte le sue espressioni, ha cominciato solo dal 2006 una personale produzione, dedicandosi alla pittura in maniera costante. Pur avendo già una sua identità pittorica definita e riconoscibile, l’artista continua la sua sperimentazione percorrendo sentieri sempre nuovi spinta da una mai paga curiosità. Le sue opere sono state esposte in diverse occasioni presso mostre collettive e personali, ricevendo molti consensi tanto da farle trovare un posto di assoluto rilievo nel panorama della produzione artistica locale.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!