Festa di Scienza e Filosofia a Foligno, viaggio nelle bellezze dell’Artico

Festa di Scienza e Filosofia a Foligno, viaggio nelle bellezze dell’Artico

Nell’ambito di Experimenta, Palazzo Candiotti ospiterà la mostra sul Polo Nord firmata Cnr | Dal 28 aprile al 9 maggio

share

Un viaggio interattivo alla scoperta del Polo Nord, per conoscerne le peculiarità e capire i cambiamenti climatici e le conseguenze che hanno non solo sull’Artico ma sull’intero Pianeta. E’ quello che sarà possibile intraprendere una volta oltrepassata la soglia di Palazzo Candiotti in occasione della settima Festa di Scienza e Filosofia, che prenderà il via giovedì 27 aprile.

Tra i tanti exhibit dimostrativi ed interattivi di Experimenta infatti, il Laboratorio di Scienze Sperimentali di Foligno in collaborazione con il Centro nazionale delle ricerche, offrirà un’esperienza imperdibile tra i ghiacciai del Polo Nord. Ad attendere i visitatori ci saranno esperimenti interattivi – così come recita lo stesso titolo dato alla mostra è cioè “Artico. Viaggio interattivo al Polo Nord” – e ancora approfondimenti, ricostruzioni in scala, documenti, installazioni e suggestive immagini che trasporteranno il pubblico tra i mari ghiacciati, insieme agli orsi polari.

Là dove potranno sentire i suoni dell’Artico, vedere come e perché l’aurora boreale ha origine e conoscere tutti quegli strumenti utilizzati per la ricerca, come ad esempio il carotiere. Sì, perché proprio il Polo Nord è considerato una sorta di immenso laboratorio naturale per studiare i cambiamenti climatici. E’ lì, infatti, che questi mutamenti si verificano con maggiore rapidità rispetto a qualsiasi altro luogo sulla Terra. Lì dove il riscaldamento globale incide sulla formazione del ghiaccio, sul ritiro dei ghiacciai e sullo scongelamento del permafrost.

Entrati all’interno del Palazzo della Scienza di Foligno – Palazzo Candiotti appunto – grandi e piccini scopriranno le caratteristiche geografiche dell’Artico e le principali attività di ricerca che l’Italia porta avanti tra i ghiacciai del Polo Nord. Su tutte la stazione di ricerca “Dirigibile Italia” gestita proprio dal Cnr, che si trova nelle Isole Svalbard. Ma anche per conoscere tutte quelle strutture, composte da organismi internazionali, che determinano la programmazione scientifica e politica nell’Artico.

Insomma, un cammino fatto di passato, presente e futuro, per avvicinarci a luoghi che seppur geograficamente lontanissimi da noi sono legati a noi da quel filo sottilissimo che è il domani, alla luce appunto dei cambiamenti climatici che stanno investendo il nostro mondo.

E proprio per dare una visione a 360 gradi, unendo in qualche modo la pratica con la teoria, venerdì 28 aprile alle 10.30, il Salone d’Onore di Palazzo Candiotti ospiterà la conferenza “Artico – I cambiamenti in atto, le sfide e la ricerca” alla presenza di Enrico Brugnoli, Direttore del Dipartimento scienze del sistema della terra e tecnologie per l’ambiente del Cnr.

La mostra “Artico. Viaggio interattivo al Polo Nord” sarà visitabile dal 28 aprile al 9 maggio prossimo, tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18.30. Ingresso gratuito.

share

Commenti

Stampa