Fase 2, dopo 70 giorni torna la messa con i fedeli. Prima celebrazione al Duomo - Tuttoggi

Fase 2, dopo 70 giorni torna la messa con i fedeli. Prima celebrazione al Duomo

Davide Baccarini

Fase 2, dopo 70 giorni torna la messa con i fedeli. Prima celebrazione al Duomo

Il popolo torna a messa, la "prima" è stata presieduta dal vescovo Cancian | Sabato 23 maggio il ringraziamento alla Madonna delle Grazie
Lun, 18/05/2020 - 14:03

Condividi su:


Fase 2, dopo 70 giorni torna la messa con i fedeli. Prima celebrazione al Duomo

Dopo circa 70 giorni senza celebrazioni pubbliche, a causa delle restrizioni dovute al coronavirus, il vescovo mons. Domenico Cancian, ha presieduto la prima messa con i fedeli, ovviamente nel rispetto delle disposizioni, nella cripta della cattedrale di Città di Castello.

Presenti a questo importante “ritorno” anche il sindaco Luciano Bacchetta, il vicesindaco Luca Secondi, l’assessore al Welfare Luciana Bassini, con numerosi rappresentanti di forze dell’ordine, vigili del fuoco e protezione civile.

Sono contento di condividere con tutti voi la gioia della riapertura prevista dalla Fase due per il nostro Paese e di iniziare qui dove veneriamo le reliquie dei nostri santi Crescenziano, Florido, Amanzio, Donnino e tanti altri che hanno dato significativi contributi alla storia della nostra città e della nostra Chiesa” ha detto il vescovo nella sua omelia

Si riparte con fiducia, incoraggiati dai dati positivi emersi, e anche con grande prudenza consapevoli che le sofferenze e i rischi ancora ci sono. E’ un momento anche per ricordare chi purtroppo ci ha lasciato in questa dolorosa situazione. Ricordiamo in maniera particolare le famiglie che portano nel cuore ferite ancora aperte

Cancian ha invitato tutti, sempre nel pieno rispetto delle regole, ad una celebrazione alla Madonna delle Grazie sabato 23 maggio, alle ore 18. Insieme al sindaco il vescovo aveva già fatto, lo scorso 28 marzo, una preghiera davanti alla Patrona della città, chiedendo il suo aiuto in questa pandemia. “Pensiamo che questo aiuto c’è stato, pur con tante sofferenze. Ci sembra giusto ritrovarci a ringraziarla, pregare per i defunti e chiedere che continui a proteggerci“.

La città riparte con fiducia e speranza, all’insegna di cautela, sicurezza e rispetto delle prescrizioni da luoghi simbolo come la cattedrale, dove oggi il vescovo monsignor Cancian, assieme a Don Alberto Gildoni, ha celebrato la prima messa dopo la lunga fase di lockdown. – ha detto il sindaco Luciano BacchettaUn momento significativo per tutta la città che le istituzioni, Comune in testa, intendono celebrare quale segnale di gratitudine e infinita riconoscenza a tutti coloro, sanitari, forze dell’ordine, Protezione Civile, addetti ad esercizi pubblici essenziali e associazioni che si sono spesi senza sosta per superare questa prima delicata fase di emergenza Covid-19“.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!