Expo Casa 2019 si avvia alla conclusione | Ultimo weekend di visite

Expo Casa 2019 si avvia alla conclusione | Ultimo weekend di visite

C’è ancora tempo per scoprire le novità di questa edizione

share

Expo Casa sta per finire. A Umbriafiere è ancora possibile visitare l’esposizione, con i suoi 24.000 metri quadrati, 8 padiglioni e 500 stand. Lo slogan della XXXVII edizione, NEW HUMANISTIC EXPERIENCE: costruire futuri, è stato ideato dai Professori Paolo Belardi e Simone Bori per guardare alla casa del futuro e lasciarsi affascinare dalle sfide che attendono i progettisti nei prossimi anni.

L’edizione 2019 propone, infatti, argomenti importanti per il settore dell’abitare moderno e della qualità di vita di tutti noi. Esempio perfetto è il Padiglione Zero, ingresso della manifestazione. L’area raccoglie Never Ending Use, frutto di un workshop promosso nell’ambito del Corso di Laurea in Design attivato dal Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale (DICA) dell’Università di Perugia in collaborazione con Gesenu spa. L’obiettivo è stato quello di sperimentare le potenzialità di riuso, riciclo e rigenerazione di bottiglie in plastica. L’obiettivo sotteso è la responsabilizzazione della collettività, che viene chiamata a riflettere (anche letteralmente grazie allo spazio illusionistico never ending forest realizzato da Tecla srl), sulla prosecuzione dell’uso degli oggetti una volta esaurita la loro funzione primaria e ad assumere un ruolo attivo fondato su un approccio consapevole ai materiali. In base ai principi del non intentional design, la bottiglia di plastica viene interpretata come materia prima del futuro e sottoposta a processi di elaborazione capaci di conferirle nuova valenza estetica e funzionale.

Stiamo trasportando – spiega Aldo Amoni, Presidente di Epta Confcommercio Umbria – i visitatori in un viaggio sempre più stimolante oltre i confini della casa e dell’abitare, accompagnati da grandi esperti di settore e personalità di rilievo della cultura. A Expo Casa il pubblico ha trovato un programma culturale ricco e stimolante in cui sono intervenute case madri, artisti, designer, illustri operatori e professionisti e in cui sono stati affrontati i temi più importanti per l’abitare del domani.

Piazza Tecla dà ancora una volta appuntamento con quattro interessanti incontri. Si comincia alle ore 10.00 con Smart Kids, Smart Home. Costruisci la tua casa intelligente, incontro rivolto ai più piccoli e firmato da DENSA cooperativa sociale. Alle 14.30 si tiene Never Ending Use, a cura del Corso di Laurea in Design del DICA. Alle 16.00 ADI, Associazione per il disegno industriale (sezione Umbria) propone Connessioni adiacenti. Il design(er) per l’impresa con l’intervento di Andrea Luccioli, Paolo Pampanoni e Francesca Tosi. Alle 17.30 è la volta di Idee per abitare il futuro. Pecha Kucha Night vol. 4, appuntamento a cura dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, del DICA e di Eagle Projects, il format internazionale lanciato dal Giappone per proporre idee innovative.

La casa è un luogo importantissimo, dove viviamo, ci rifugiamo e ci rigeneriamo. Riuscire a trovare ispirazione, qualità ed esperti su cui contare non è semplice, per questo Expo Casa si impegna per fare la differenza e aiutarci a trovare le soluzioni perfette per noi.

Per restare aggiornati potete anche visitare il sito: www.expo-casa.com e la pagina facebook: @expocasaitalia

share

Commenti

Stampa