Elezioni, la sfida a Bastia Umbra: ballottaggio Lungarotti-Raspa, Degli Esposti terza - Tuttoggi

Elezioni, la sfida a Bastia Umbra: ballottaggio Lungarotti-Raspa, Degli Esposti terza

Flavia Pagliochini

Elezioni, la sfida a Bastia Umbra: ballottaggio Lungarotti-Raspa, Degli Esposti terza

Per una manciata di voti la candidata del centrodestra Lega+civiche non passa al secondo turno. Cinque stelle inchiodati sotto al 10
lunedì, 27/05/2019 - 15:26

Condividi su:


Elezioni, la sfida a Bastia Umbra: ballottaggio Lungarotti-Raspa, Degli Esposti terza

Ore 21.10 Nell’Umbria che fa balzare la Lega dal 2.5 al 38%, a Bastia Umbra l’effetto Salvini non c’è. La candidata della Lega Nord, l’ex assessore Catia Degli Esposti, arriva in terza posizione dopo Paola Lungarotti e Lucio Raspa. Quarta, distanziatissima, Laura Servi del Movimento 5 Stelle.

Paola Lungarotti è la vincitrice indiscussa del primo turno, con il 34,50% pari a 3.997 voti; tra Lucio Raspa e Catia Degli Esposti è testa a testa per ore, con poche decine di punti in ballo tra i due contendenti. Intorno alle 20, in Piazza Mazzini a Bastia Umbra, il boato liberatorio dalla sede di Raspa: il candidato del centrosinistra (Pd e liste civiche) è avanti per 40 voti, 3.284 (pari al 28,18%) contro 3.218 voti della candidata Lega + liste civiche (pari al 27,80%). Mai in partita il Movimento 5 Stelle: Laura Servi ottiene 1.105 voti, pari al 9.5%, distanziatissima dagli altri candidati. Intorno alle sei del pomeriggio, quella pentastellata è l’unica sede chiusa e buia in quel di Piazza Mazzini.

Come detto, la prima a parlare è Paola Lungarotti. Arriva al comitato elettorale intorno alle 20, festeggiata dai suoi. “Ora l’obiettivo è di far capire i nostri progetti per Bastia, la città che – come ho detto nel comizio finale – tutti amiamo. Alleanze? È prematuro, lo vedremo a a bocce ferme. Ma chi è nostro vicino al nostro programma sicuramente verrà interpellato”. Raspa, nella sede del suo comitato elettorale, vuole foto in solitaria vicino al cartellone che certifica il suo passaggio al secondo turno: ha seguito lo spoglio seduto su una sedia, in silenzio. “Sono soddisfatto per questo risultato, tanto più dopo il successo della Lega di ieri, anche a Bastia. È presto per parlare di alleanze, come sempre fatto lavoreremo per trovare le soluzioni ai problemi della città, sicuramente interpelleremo chi ha programmi affini ai nostri per un progetto nuovo“, le sue prime parole.

Bocche cucite e facce scure da Catia Degli Esposti. Il pomeriggio era partito con Raspa in vantaggio, poi la rimonta e il testa a testa (a volte anche in vantaggio). Intorno alle otto, il finale amaro. Quando mancavano 5 seggi (con 17 già scrutinati), il totale era di 2.589 voti per Degli Esposti, pari al 28.42%, e Raspa 2.546 voti e 27.95%. In mezz’ora, dalle 19.30 alle 20, il mondo si rovescia, e si passava dal contare i voti dei Cinque Stelle sperando che tenessero in vista di un ipotetico “travaso” di voti, all’ipotesi di un rinconteggio dei voti, viste le poche decine di voti differenza tra i due candidati.

Ora rimane da capire come il fronte della Degli Esposti si muoverà al ballottaggio. Al momento di apparentamenti non si parla, ma è improbabile un’alleanza Lega-Pd. Altrettanto improbabile però che la Renzini, alfiere del cambiamento e che per cinque anni si è opposta alla giunta Ansideri (e che si è alleata con Degli Esposti dopo aver partecipato a uno dei caminetti convocati dal Pd), si allei con Lungarotti, erede del centrodestra ansideriano.

Ore 20:30 –  Sono arrivati i dati definitivi degli scrutini nel comune di Bastia Umbra: Lungarotti 34,50% 3.999 voti, Raspa 28,18% 3.266 voti, Degli Esposti 27,80% 3.222 voti, Servi 9,5% 1.104


Ore 20 Paola Lungarotti arriva al comitato elettorale e ringrazia gli elettori che la hanno premiata al primo turno. “Ora l’obiettivo é di far capire i nostri progetti per la città che tutti amiamo. Alleanze? È prematuro, vediamolo a bocce ferme. Ma chi é nostro vicino al nostro programma sicuramente verrà interpellato”.


Ore 19.41 Definiti 19 seggi su 22. Servi 9,3%, 892 voti; Degli Esposti 28,01%, 2688 voti; Lungarotti 34,6%, 3314 voti; Raspa 28%, 2682 voti


Ore 19.32 Diciassette seggi definitivi, 5 parziali o mancanti. 870 voti Laurs Servi, 9.55 %. 2589 Degli Esposti, paro al 28.42%, 3105 voti per Lungarotti, pari al 34.08, Raspa 2546 voti e 27.95%


Ore 18.14 Degli Esposti in recupero su Raspa per il secondo posto. La candidata del centrodestra ha 2182 voti, quello del centrosinistra 2185. Lungarotti imprendibile a 2869, staccatissima Laura Servi a 764.


Ore 17.43 arriva il sindaco Stefano Ansideri, nella sede elettorale di Paola Lungarotti.

Ore 17.30 si profila un ballottaggio Raspa Lungarotti. Con 4 seggi definitivi e 18 parziali, Quest’ultima é prima con il 34% dei voti, pari a circa 1872 voti. Secondo Raspa al 28.57 % con 1587 voti. Terza Degli Esposti, 1540 voti. Quarta Laura Servi, 509 voti e il 9.24 %.

Ore 16.50 secondo le prime informazioni, sarà ballottaggio. Paola Lungarotti, stando ai primi scrutini, parte in vantaggio. Per il secondo posto é testa a testa tra Lucio Raspa e Catia Degli Esposti.

A Bastia Umbra la sfida è a quattro: i quasi 17.000 cittadini bastioli (potevano votare 16.888 cittadini, l’affluenza è al 71%) potevano scegliere tra quattro candidati: quelli del centrodestra, spaccatosi in due dopo la fine del secondo mandato del sindaco uscente Stefano Ansideri, e diviso tra Catia Degli Eposti e Paola Lungarotti.

Per il centrosinistra, corre invece Lucio Raspa. Il Movimento 5 Stelle schiera invece Laura Servi. Alle 12 di domenica 26 maggio, nelle 22 sezioni allestite in tutto il comune, ha votato il 20,85 per cento del totale degli aventi diritto; alle 19 si era saliti al 56,49; a fine giornata, il dato è stato del 71 per cento, uno tra i più bassi dell’Umbria.


Condividi su:


Aggiungi un commento