Come dormire con il caldo, alcuni consigli utili per affrontare un’estate rovente

Come dormire con il caldo, alcuni consigli utili per affrontare un’estate rovente

Alimentazione, condizionatori e piccoli accorgimenti per convivere con le alte temperature

share

Dormire con il caldo è sempre abbastanza complicato e la mancanza di sonno, così come i disturbi associati a esso, è molto più diffusa di quanto si pensi. Per riposare in pace è necessario trovare un modo che aiuti a limitare la sensazione di afa. Ad esempio prima di andare a dormire rinfrescatesi con una bella doccia, però non troppo fredda, perché la risposta del corpo potrebbe essere l’opposto. La temperatura corporea infatti, può alzarsi per contrastare l’azione dell’acqua fredda. Invece, è meglio fare un bagno o una doccia tiepida. Un altro buon consiglio, dispensato da molti medici, è quello di non appesantirsi molto mangiando pietanze eccessivamente caloriche o pesanti a cena, perché i processi digestivi risulterebbero meno efficienti. Quindi essenziale è limitare i cibi grassi, carni e fritti, evitate condimenti e cibi piccanti, prediligere pesce e frutta, soprattutto per l’alta digeribilità e il minor apporto calorico. Frutta e verdura sono considerati in assoluto gli alimenti che in estate dovrebbero essere consumati in grandi quantità perché possiedono un’elevata percentuale di liquidi e sono ricchi di sali minerali e vitamine, ideali per contrastare la disidratazione, causata da una sudorazione eccessiva.

Per dormire bene durante la notte, molti utilizzano ventilatori e condizionatori. Soprattutto quando il caldo comincia a essere davvero insopportabile, in particolare per chi è costretto a vivere nelle grandi città, dove afa e umidità tolgono letteralmente il fiato, l’utilizzo dei condizionatori diventa una delle soluzioni migliori per poter riposare efficacemente. Spesso si sente dire che questi macchinari fanno male alla salute, il realtà il segreto è quello di utilizzarli in maniera corretta.

Ad esempio oggi in commercio esistono nuovi e rivoluzionari condizionatori provvisti di funzioni ed ingranaggi sempre più all’avanguardia che consentono l’utilizzo degli impianti persino di notte, prevenendo l’ingresso di polveri e allergeni, soprattutto preservando la salute da malanni e raffreddori. L’aria condizionata per molti, nei mesi più caldi, diventa una vera e propria ancora di salvezza, spesso necessaria per riuscire a fare qualche ora di sonno o far riposare bambini piccoli o chi soffre di particolari patologie.

Inutile nascondere che il luogo migliore dove dormire è fresco e all’ombra, preferibilmente al piano terra, in quanto il caldo tende a salire verso l’alto. Per questo sicuramente troverete maggiore conforto in un posto più vicino al suolo. Inoltre, potreste anche provare a mettere indumenti e lenzuola nel freezer per qualche minuto, il sollievo è assicurato, rimarranno belli freschi almeno fino a quando non vi addormenterete.

share

Commenti

Stampa