Danni e furto in un altro depuratore Vus, secondo caso in pochi giorni

Danni e furto in un altro depuratore Vus, secondo caso in pochi giorni

Redazione

Danni e furto in un altro depuratore Vus, secondo caso in pochi giorni

Gio, 11/08/2022 - 16:17

Condividi su:


Danni e furto di rame al depuratore Vus di Spello, a servizio anche di Foligno. Pochi giorni fa altro caso a Spoleto

Un altro depuratore Vus, questa volta nel comprensorio di Foligno, al centro di furto di rame e danneggiamenti da parte di ignoti. Con ripercussioni ovviamente per il servizio pubblico, anche se il personale dell’azienda si è messo subito al lavoro per ripristinare tutto. Si tratta del secondo episodio nel giro di pochi giorni.

Nella notte tra venerdì e sabato scorso, infatti, ad essere stato preso di mira, è stato il depuratore Vus di Camposalese di Spoleto. Nella notte tra mercoledì e giovedì, invece, nel mirino dei malviventi è finito quello di Spello – Castellaccio, a servizio anche di un’area di Foligno. Impianto di depurazione, quest’ultimo, che tra l’altro era stato al centro di importanti interventi di adeguamento negli ultimi tempi.

A dare notizia dell’accaduto è la Valle umbra servizi spa: “Nel corso della notte il depuratore di Castellaccio, a servizio dell’agglomerato urbano di Spello e della località La Paciana del Comune di Foligno, ha subito un’intrusione da parte di ignoti che ha vandalizzato il sistema elettrico asportando anche cavi elettrici in rame. Il danno ha determinato la temporanea messa fuori servizio dell’impianto di depurazione”.

Il personale aziendale è intervenuto immediatamente già dalle prime ore del giorno per ripristinare il funzionamento del sistema, ed ha prontamente attivato il sistema di avvisi/denunce agli enti di controllo ed all’Autorità Giudiziaria sulla situazione attualmente in atto.

Dall’esame della situazione effettuata a seguito della verifica dei danni, la Vus prevede che i principali processi epurativi possano essere riattivati entro la tarda serata odierna. Il ripristino delle normali condizioni di esercizio richiederà comunque un ulteriore sforzo lavorativo ed economico visto che trattasi di impianti recentemente rifunzionalizzati dall’azienda. Si stima che il completamento delle attività ed il ripristino delle normali condizioni di esercizio possano avvenire entro le prossime settimane.

(foto di repertorio)

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!