Covid, nodi scuola tra test ai professori, aule e bus

Covid, nodi scuola tra test ai professori, aule e bus

Redazione

Covid, nodi scuola tra test ai professori, aule e bus

Da lunedì i controlli sul personale e il vertice per i trasporti regionali
Ven, 21/08/2020 - 14:55

Condividi su:


Covid, nodi scuola tra test ai professori, aule e bus

Mentre a Roma, pur tra frenate e smentite di consulenti e politici, il Governo ribadisce l’avvio dell’anno scolastico il 14 settembre, nei comuni umbri si procede in ordine sparso per cercare di garantire l’avvio delle lezioni in sicurezza.

I test su professori e personale Ata

Da lunedì inizieranno i test sierologici su professori e personale Ata. Test a cui, in caso di esito positivo, seguirà un tampone. Ma che al momento sono su base volontaria, anche se fortemente caldeggiati dai dirigenti scolastici.

L’Anci chiede un tavolo

Intanto il presidente di Anci Umbria, De Rebotti, con una lettera indirizzata alla presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei e all’assessore all’Istruzione e Diritto allo Studio, Paola Agabiti, ha chiesto che venga istituito, con urgenza e in tempi brevi, un Tavolo di coordinamento fra tutti i soggetti coinvolti per fare il punto della situazione sulla scuola e su tutto ciò che a essa è inerente (trasporto scolastico, mensa, etc.). Così da evidenziare eventuali carenze, mettere in campo e concordare congiuntamente soluzioni efficaci e tempestive, laddove necessarie.

Per De Rebotti la scuola e la sua riapertura in sicurezza, secondo le misure anti Covid, rappresentano una priorità che non può essere derogata, né improvvisata.

Trasporti scolastici, le ipotesi al vaglio per i bus

Intanto lunedì mattina si terrà un incontro in Regione per affrontare il tema dei trasporti. Al summit parteciperanno gli assessori regionali Melasecche e Agabiti e i responsabili di Busitalia e dell’Ufficio scolastico regionale. L’ipotesi al vaglio è quella di ridurre del 50 per cento la capienza degli autobus per limitare i rischi di contagio. A quel punto si renderebbe però necessario mettere in campo un maggior numero di mezzi e aumentare le corse.


Condividi su:


"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!