Coronavirus, "Volevo far girare il motore dell'auto" | Denunciato - Tuttoggi

Coronavirus, “Volevo far girare il motore dell’auto” | Denunciato

Redazione

Coronavirus, “Volevo far girare il motore dell’auto” | Denunciato

La direzione della Polizia Locale di Terni ha denunciato tre persone nell'ambito dell’attività di verifica del rispetto delle misure limitative previste nei decreti
Sab, 21/03/2020 - 12:16

Condividi su:


Coronavirus, “Volevo far girare il motore dell’auto” | Denunciato

La direzione della Polizia Locale di Terni ha denunciato tre persone nell’ambito dell’attività di verifica del rispetto delle misure limitative previste nei decreti della presidenza del consiglio dei ministri per il contenimento della diffusione del Covid-19.

Agenti della Polizia locale di Terni – ufficio nucleo radiomobile e sezioni territorali – nella giornata di ieri venerdi’ 20 marzo, hanno denuciato ai sensi dell’art. 650 c.p. (inosservanza dei provvedimenti dell’autorità) tre automobilisti di sesso maschile di 39, 75 e 20 anni che nella fase di autocertificazione prevista dalla normativa hanno addotto giustificazioni non in linea con la situazione di necessità richiesta.

Le denunce

In un caso la persona denunciata ha dichiarato di dover andare a pagare la parcella del proprio commercialista, in un altro non ha addotto giustificazioni, nell’ultimo caso la persona, peraltro proveniente da fuori comune, ha detto di essersi spostato “per far girare il motore della macchina”:

La direzione della Polizia Locale sottolinea che le tre denunce arrivano a seguito di giornate incentrate sulla prevenzione e l’informazione e che attualmente la fase dei controlli è rigorosa e che ogni infrazione verrà segnalata alla autorità giudiziaria con conseguente procedimento penale.
I Dpcm da giorni prevedono il divieto di mobilità se non per comprovati motivi di lavoro, salute e familiari, che comunque devono essere autocertificati. Da ieri sono state ridotte notevolemente anche le attività sportive all’aperto.


Condividi su: