Consiglio Comunale Spoleto, nominate le Commissioni Consiliari 2021-2026 - Tuttoggi

Consiglio Comunale Spoleto, nominate le Commissioni Consiliari 2021-2026

Redazione

Consiglio Comunale Spoleto, nominate le Commissioni Consiliari 2021-2026

Lun, 22/11/2021 - 22:06

Condividi su:


Iniziano con una seduta nel segno della "concordia" e della collaborazione, i lavori del Consiglio Comunale di Spoleto. Prime interrogazioni

Inizia nel segno della collaborazione politica e della correttezza regolamentare dei propri lavori d’aula, la prima seduta operativa del Consiglio Comunale di Spoleto.

Nell’assise di questo pomeriggio, 22 novembre, il Consiglio Comunale ha nominato, con il voto favorevole del sindaco e dei 24 consiglieri comunali, le Commissioni consiliari per il mandato 2021-2026.

La prima votazione ha riguardato le quattro Commissioni consiliari permanenti.

La I Commissione si occuperà di programmazione e pianificazione economica finanziaria per lo sviluppo sostenibile, con competenze su bilancio, programmazione economica finanziaria, programmazione comunitaria, nazionale e regionale, PNRR, fondi comunitari, fondi nazionali, fondi regionali e fondi area cratere, società ed organismi partecipati, rapporti istituzionali, relazioni internazionali, comunicazione.

Gli otto componenti della I Commissione sono i consiglieri comunali Marco Trippetti, Gian Marco Sorcini, Samuele Bonanni, Enzo Alleori, Francesca Maso, Gianmarco Profili, Alessandro Cretoni e Giancarlo Cintioli.

La II Commissione si occuperà invece di transizione digitale, marketing, turismo impresa per la valorizzazione dell’economica locale e avrà competenze su innovazione tecnologica e digitale delle infrastrutture, sviluppo economico locale sostenibile, programmazione attività commerciale, valorizzazione delle culture e della cultura, valorizzazione delle qualità e della bellezza della città e de territorio, palinsesto annuale degli eventi.

Gli otto componenti della II Commissione sono i consiglieri comunali Camilla Laureti, Nadia Fibraroli, Samuele Bonanni, Maura Coltorti, Egisto Fede, Alessandra Dottarelli, Paolo Imbriani e Paolo Piccioni.

La III Commissione si occuperà di transizione ecologica ed energetica, economia circolare, biodiversità, paesaggio, rigenerazione identitaria urbana, rurale, produttiva e delle infrastrutture sostenibili. Sarà competente in materia di rigenerazione urbana e pianificazione urbanistica, strutture ed infrastrutture pubbliche, mobilità e viabilità sostenibile territoriale e della città, transizione ecologica ed energetica, paesaggi urbani e rurali, biodiversità, sviluppo rurale ed ecosistemi urbani e rurali, economia circolare e ciclo dei rifiuti e dell’acqua.

Gli otto componenti della III Commissione sono i consiglieri comunali Federico Cesaretti, Gian Marco Sorcini, Enrico Morganti, Enzo Alleori, Daniele Filippi, Gianmarco Profili, Maria Elena Bececco e Giancarlo Cintioli.

La IV Commissione si occuperà di benessere ed innovazione sociale, vigilanza e sicurezza della città e del territorio con competenze su sanità e prevenzione sanitaria, scuole e formazione civica, sport e tempo libero, politiche di genere, politiche giovanili e di inserimento sociale, cura della persona.

Gli otto componenti della IV Commissione sono i consiglieri comunali Guerrino Lucentini, Mrika Lleshaj, Enrico Morganti, Donatella Loretoni, Daniele Filippi, Sergio Grifoni, Diego Catanossi e Maria Elena Bececco.

Nominata anche la Commissione Normativa che sarà composta dai consiglieri comunali, in totale otto, Mrika Lleshaj, Federico Cesaretti, Samuele Bonanni, Maura Coltorti (in rappresentanza dell’ufficio di presidenza), Francesca Maso (delegata del sindaco), Alessandro Cretoni, Sergio Grifoni e Paolo Imbriani.

La Commissione di Controllo e Garanzia sarà invece composta da 16 consiglieri comunali (la Commissione è composta da almeno un rappresentante per gruppo consiliare. Ai gruppi appartenenti alla maggioranza di governo spettano complessivamente tanti commissari quanto quelli di minoranza più due al fine di non alterare il rapporto numerico esistente nel consiglio tra maggioranza e minoranza).

I consiglieri che compongono la Commissione di Controllo e Garanzia sono Enrico Morganti, Camilla Laureti, Guerrino Lucentini, Donatella Loretoni, Maura Coltorti, Egisto Fede, Francesca Maso, Nadia Fibraroli, Paolo Piccioni, Maria Elena Bececco, Diego Catanossi, Paolo Imbriani, Alessandro Cretoni, Sergio Grifoni e Alessandra Dottarelli.

Eletto presidente della Commissione di Controllo e Garanzia il consigliere comunale Diego Catanossi, mentre il vice presidente sarà Enrico Morganti (come previsto dall’articolo 18-bis, comma 3 del Regolamento del consiglio comunale, la minoranza designa il presidente, la maggioranza il vicepresidente).

Per quanto riguarda la Commissione comunale per la formazione e l’aggiornamento degli elenchi dei cittadini residenti nel territorio del Comune in possesso dei requisiti per l’esercizio delle funzioni di giudice popolare, il Consiglio comunale ha nominato i consiglieri comunali Donatella Loretoni (delegata dal sindaco), Guerrino Lucentini (indicato dalla maggioranza) e Paolo Imbriani (indicato dalla minoranza).

Approvati con 20 favorevoli e 5 astenuti anche gli Indirizzi per la nomina, la designazione e la revoca dei rappresentanti del Comune di Spoleto presso Enti, aziende e istituzioni mandato 2021-2026.

Presentata e discussa anche la prima interrogazione, proveniente dal Gruppo di Spoleto Futura-FI, dalla capogruppo Maria Elena Bececco.

Di seguito la nota stampa del gruppo:

Oggi il gruppo consiliare Spoleto Futura – FI ha consegnato in comune un’interrogazione urgente sullo stato dei lavori di ristrutturazione della scuola Francesco Toscano e di tutte le scuole comunali e provinciali oggetto di interventi di ristrutturazione.

Le scuole comunali della città presentano da anni delle vulnerabilità aggravate dagli eventi del sisma prima e dalla pandemia poi. La maggior parte di esse sono state oggetto di verifiche e perizie, alcune con lavori in procinto di essere avviati altre ancora senza idea di termini e scadenze concrete. In entrambi i casi l’utenza si chiede come e dove verranno dislocati gli alunni, quali saranno i tempi e che tipo di variazioni ulteriori dovranno subire alunni ed insegnanti.

Il gruppo consiliare Spoleto Futura – FI chiede risposte certe, date, iter procedurali per il da farsi e aggiornamento puntuale su quanto già si è fatto. La scuola come priorità va tutelata prima di tutto garantendo agli studenti un luogo dove vivere l’apprendimento, un luogo che sia sicuro e confortevole senza dover togliere spazio ad altri istituti, in un momento in cui lo spazio è necessario e fondamentale, senza essere costretti a dislocazioni in zone completamente differenti da quelle di appartenenza, senza dover attendere per anni di rientrare nelle proprie strutture.

Di seguito le domande poste all’Amministrazione per le quali attendiamo risposte entro 30 giorni in forma scritta:

  • In cosa consta il progetto di ristrutturazione per il plesso Francesco Toscano e di quanti e quali fondi si avvale
  • Se i permessi e le autorizzazioni per avviare i lavori sono completi. Se no: quali mancano.
  • Se i bandi di gara per l’appalto ai lavori sono stati aperti/chiusi e sono quindi stati individuati i soggetti deputati all’adempimento degli stessi
  • Se l’esecuzione delle indagini geognostiche e strutturali del sottosuolo dell’area e la struttura dell’edificio sono stati svolti
  • Quando, con ragionevole precisione, inizieranno effettivamente i lavori di ristrutturazione del plesso scolastico, quali sono i termini di fine lavori previsti e quando si intenda far rientrare gli studenti all’interno dell’edificio.
  • Relativamente tutte le altre scuole del perimetro comunale in attesa di interventi si richiede un calendario dove vengano precisati gli interventi da fare per ogni scuola, i tempi previsti (di inizio e fine lavori) e la dislocazione prevista per studenti nel tempo in cui si svolgeranno i lavori.

Discussa anche la prima interpellanza scritta a firma del Vicepresidente del Consiglio, Sergio Grifoni, nella sua qualità di capogruppo di Obbiettivo Comune.

Consiglio Comunale Spoleto, arriva la prima interpellanza dell’era Sisti

Foto repertorio TO

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!