Castelluccio da oggi di nuovo raggiungibile da Castelsantangelo sul Nera

Castelluccio da oggi di nuovo raggiungibile da Castelsantangelo sul Nera

Redazione

Castelluccio da oggi di nuovo raggiungibile da Castelsantangelo sul Nera

Riapre in vista della fioritura e della stagione estiva la strada provinciale tra Castelluccio di Nera e Castelsantangelo sul Nera. Dal 30 agosto sarà di nuovo chiusa
Sab, 27/06/2020 - 07:57

Condividi su:


Castelluccio da oggi di nuovo raggiungibile da Castelsantangelo sul Nera

Castelluccio di Norcia è di nuovo raggiungibile anche dal confine con la provincia di Macerata. Riapre questa mattina (sabato 27 giugno) la provinciale 136 “Pian Perduto” tra Castelsantangelo sul Nera e il tetto dei Sibillini.

E’ stato dunque ripristinato – seppur sempre temporaneamente – il collegamento viario Marche – Umbria. Una riapertura che arriva in vista del clou della Fioritura, che dovrebbe raggiungere il culmine entro un paio di settimane ma che è già uno spettacolo ora, con il rosso che inizia a farsi strada tra il giallo dei fiori di lenticchia.

Previsto un breve semaforo

È una buona notizia che arriva dopo tanti sacrifici e disagi per il territorio – afferma il Presidente della Provincia di Macerata Antonio Pettinari – a causa anche della chiusura di questa strada che, adesso, finalmente si riapre per il periodo estivo. Successivamente i lavori dovranno essere definitivamente completati”.

Per l’intera l’estate la strada tra Castelsantangelo e Castelluccio sarà percorribile fino al 30 agosto in sicurezza per tutti i giorni, a doppio senso di marcia. L’unica eccezione è rappresentata da un tratto di circa 150 metri, non ancora ultimato. Qui la circolazione viene regolata, in modo alternato, da un semaforo.

I lavori dell’Anas

A portare avanti gli interventi sulla strada provinciale (dove il sisma ha compromesso la stabilità di circa 10 km di carreggiata) è stata l’Anas. I complessi lavori di ripristino e messa in sicurezza hanno riguardato, nel dettaglio, 15 interventi di consolidamento e ricostruzione del corpo stradale, di stabilizzazione dei versanti tramite pali o terre armate e di realizzazione di opere di protezione, per un valore complessivo di 14,4 milioni di euro.

Gli interventi sono stati suddivisi in 5 lotti, 4 dei quali sono ultimati mentre l’ultimo lotto è in via di ultimazione. Gli ultimi 150 metri circa rimasti saranno completati in autunno.

Impegnate 5 imprese contemporaneamente

Il collegamento è particolarmente rilevante per la ripresa economica, turistica e sociale delle aree interessate, tanto che Anas ha impegnato fino a cinque imprese contemporaneamente ed ha sospeso i lavori nei fine settimana estivi delle passate stagioni per consentire il transito di turisti e residenti, in accordo con il territorio e gli Enti locali. Data la particolare tipologia delle lavorazioni, il cantiere ha dovuto sospendere le attività anche durante i mesi invernali. Per velocizzare le operazioni di consolidamento dei versanti, è stata utilizzata una speciale macchina perforatrice da 60 tonnellate (qui il video di giugno 2019).

Le disposizioni per viabilità e parcheggi a Castelluccio

Sul Pian Grande e Pian Perduto di Castelluccio di Norcia in queste settimane sono in vigore diverse disposizioni legate alla viabilità ed alla sosta. Mentre la Comunanza agraria si è attrezzata predisponendo due aree di parcheggio per un totale di 760 stalli (a pagamento il sabato e la domenica e nei festivi), il Comune di Norcia ha appena emesso una ordinanza. Nell’atto si prevede il divieto di sosta all’interno del centro abitato di Castelluccio (lungo la strada provinciale e nella piazza del paese) fino al 31 agosto dalle ore 6 alle ore 24.


Condividi su: