Botte di Capodanno, in quattro al pronto soccorso

Botte di Capodanno, in quattro al pronto soccorso

Festa degenerata in un locale perugino | Volati cazzotti e spintoni anche da altre parti | Botti, solo un 30enne ferito in centro per lo scoppio di un petardo


share

Botte di Capodanno in un locale perugino, dove l’alcol e uno sgarbo (su cui hanno preso informazioni i carabinieri) ha fatto degenerare una festa, finita con quattro persone portate al pronto soccorso per ferite lievi provocate da calci e pugni. Una rissa in grande stile, che ha coinvolto diverso persone. Ad avere la peggio sono stati i quattro costretti a ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso.

E’ questo l’episodio più grave di una notte di San Silvestro che ha visto accendersi gli animi anche in altri punti della città, tra feste private e qualche spintone nelle piazze del centro, ma senza particolari conseguenze.

Notte di San Silvestro tranquilla invece a Perugia per quanto riguarda le conseguenze dei temuti “botti”. Le raccomandazioni dell’amministrazione comunale e delle forze dell’ordine ad evitare l’acquisto di prodotti pirotecnici non certificati e soprattutto di utilizzarli in modo sicuro e lontano dai bambini hanno ridotto di molto il consueto bollettino. Soltanto un 30enne è rimasto lievemente ferito al volto dallo scoppio di un petardo lanciato in piazza in una delle feste che si sono svolte nel centro storico.

Anche la stretta contro alcol e bottiglie di vetro ha evitato incidenti e persone ferite.

Insomma, il 2019 per i perugini (se si esclude la festa finita in rissa) è iniziato all’insegna della prudenza e del buonsenso.

share

Commenti

Stampa