Al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti di Spoleto, Mogol racconta Mogol - Tuttoggi

Al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti di Spoleto, Mogol racconta Mogol

Redazione

Al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti di Spoleto, Mogol racconta Mogol

Nel programma di "Spoleto di Primavera", il concerto di beneficenza per sostenere i bambini di Gerico della Scuola “Terra Santa School”
lunedì, 29/04/2019 - 11:44

Condividi su:


Al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti di Spoleto, Mogol racconta Mogol

Il compositore Mogol al Teatro Nuovo Giancarlo Menotti per “Spoleto di Primavera”. Il concerto MOGOL RACCONTA MOGOL, in programma venerdì 3 maggio alle ore 21, è organizzato dall’Associazione Santo Sepolcro Foligno Onlus, con il patrocinio del Comune di Spoleto e Fondazione Terra Santa e promosso da Commissariato di Terra Santa per l’Umbria.

Sarà un concerto di beneficenza, con la band La Compagnia, per sostenere i bambini bisognosi di Gerico della Scuola “Terra Santa School”.

BIOGRAFIA

Giulio Rapetti Mogol è nato a Milano il 17 agosto 1936

Inizia la sua attività di autore nel 1961 e vince subito il Festival di Sanremo con “Al di là” scritta con il compositore Carlo Donida ed interpretata da Luciano Tajoli e Betty Curtis.

Dopo aver vinto il premio per il miglior autore, risultato da una votazione di 800 addetti ai lavori del settore “pop”. Incontra Lucio Battisti, compositore, chitarrista e nel 1965 iniziano a collaborare insieme

Inizia un’attività che porta questo musicista-cantante ai vertici delle classifiche italiane, considerato

uno degli artisti nazionali di maggior pregio degli anni 70-80.

Scrive per Battisti, Mina, Celentano, Morandi, Tony Renis, Bobby Solo, Mango, Cocciante,

Equipe 84, Dick Dick, Vanoni, Lavezzi, Gianni Bella, Dalla, Tenco, David Bowie e tanti

altri.

Fonda la Numero Uno, Etichetta discografica italiana, che nel giro di un anno compete con le

multinazionali per il maggior numero di dischi italiani venduti.

SANREMO

Nel 1961 Luciano Tavoli e Betty Curtis primo posto Sanremo con “Al di là”.

Nel 1963 Tony Renis primo posto a Sanremo con “Uno per tutte”.

Nel 1965 Bobby Solo primo posto a Sanremo con “Se piangi se ridi”.

Nel 1970 Nicola di Bari secondo posto a Sanremo con “La prima cosa bella”.

Nel 1986 Marcella Bella terzo posto a Sanremo con “Senza un briciolo di testa”.

Nel 1991 Riccardo Cocciante primo posto a Sanremo con “Se stiamo insieme”.

Nel 1970 portò a termine la mitica cavalcata con Lucio Battisti Milano-Roma poi ripetuta nel 2005 con La moglie Daniela Gimmelli invertendo rotta Roma- Milano organizzata dalla FISE.

Nel 1981 fonda la Nazionale Italiana Cantanti di cui dapprima è Presidente e poi capitano giocatore. Ad oggi la Nic (Nazionale Italiana cantanti) ha sostenuto molte iniziative umanitarie, destinando l’equivalente di 93 milioni di euro a bambini bisognosi.

Nel 1992 fonda in Umbria, terra in cui ha scelto di vivere per la bellezza e l’autenticità dei luoghi, nel comune di Avigliano Umbro (TR) il CET (Centro Europeo Toscolano), un’associazione no-profit che ha tre obiettivi: cultura popolare, medicina e ambiente.

Lo scopo principale dell’associazione è quello di contribuire a migliorare la qualità della vita della società moderna contemporanea.

Un decreto dello Stato dichiara che il CET è una associazione no profit di interesse pubblico, concedendo un contributo ai sensi dell’art. 5 comma 4 della legge n. 29 del 23 febbraio 2001.

Nel campo della cultura popolare il CET ha organizzato ed organizza corsi ad alto perfezionamento per autori, interpreti, compositori, arrangiatori , e tecnici del suono. Ha diplomato più di 2500 allievi.

Per la divisione medica il CET è impegnato nella valutazione e nella reintegrazione delle difese globali dell’organismo. I partners con cui il CET è stato convenzionato in questa ricerca sono: l’Università di Perugia, l’Università di Siena, l’Università di Pittsburg.

Nel 2008 insieme all’ospedale di Terni e all’assessorato alle politiche ambientali di Salerno il Cet ha sponsorizzato un pre protocollo sulle malattie autoimmuni ( artrite reumatoide e lupus) ottenendo ottimi risultati. Il comitato scientifico presieduto dal Prof.Luc Montagnier, ne facevano parte il Prof.Girolamo Sirchia, Prof. Ignazio Marino, Prof. Giuliano Cerulli, oltre ad altri eminenti professori di medicina. La divisione ambiente del CET studia i progetti a lungo e medio termine per rendere sostenibile la vita nelle città. Inoltre insieme alla Facoltà di Agraria dell’Università La Tuscia di Viterbo il CET è impegnato in una ricerca per la sostituzione dei pesticidi con gli olii essenziali.

Altro grande riconoscimento ottenuto dal CET è l’abilitazione ricevuta dalla Facoltà di Lettere dell’Università La Tuscia di Viterbo per l’organizzazione di corsi di critica poetica e di corsi per autori che consentono l’acquisizione di 10 crediti per tutte le facoltà della Tuscia. Dal 2008 viene istituito dalla Regione Valle D’Aosta il “Premio Mogol” che vuole premiare il miglior testo dell’anno. È stato per tre volte evento televisivo trasmesso da RAI 1 con un grande successo di pubblico e di ascolti.

2010 – 2011 Mogol ha scritto le liriche de LA CAPINERA melodramma moderno in due atti, composto da Gianni Bella su libretto di Giuseppe Fulchieri, arrangiamenti di Geoff Westley, tratto dal romanzo di Giovanni Verga “Storia di una capinera”. Nell’ottobre 2012 pubblica con la casa Editrice Minerva il libro “Le Ciliegie e le Amarene” Aforismi pensieri e parole vincendo il Premio della fiera del libro a Milano.

Il 5 luglio 2013 l’Università degli Studi di Palermo conferisce una laurea magistrale Honoris causa in Teorie della Comunicazione.

Nel 2013 con la moglie Daniela diventano Padrino e Madrina dall’associazione Onlus “L’emozione non ha voce”, creata da sette madri di ragazzi autistici. Nel 2016 viene candidato al NOBEL per la letteratura dall’Associazione NAM (Nobel A Mogol) e viene insignito del grado onorifico di COMMENDATORE dal Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella.

Il 14 novembre 2016 riceve il “DANTE D’ORO” dall’Università Bocconi di Milano. Nel 2017 il MIBACT e il Ministero della Cultura ha promosso un Progetto speciale per il CET, destinato a 60 studenti dei conservatori Italiani offrendo loro borse di studio, consentendogli di frequentare un corso di Formazione e Aggiornamento in Musica Pop, al fine di diventare docenti di 6 conservatori compreso il Santa Cecilia di Roma

Nel novembre 2017 riceve SIGILLO D’ATENEO UNIVERSITA’ FEDERICO II DI NAPOLI.

Nel marzo 2018 riceve SIGILLO D’ATENEO UNIVERSITA’ DI URBINO.

Ha anche ricevuto dall’ Ente Nazionale di studi Leopardiani il premio “GIACOMO LEOPARDI” e il Premio Giovanni Porta. Da un calcolo recente della Siae è risultato che ha venduto 523 milioni di dischi nel mondo. Il Consolato Italiano di Boston lo ha invitato a presenziare al concerto “Berklee meets Mogol”, che il prestigioso College americano organizzerà in suo onore il 4 ottobre 2018 e a tenere una lezione sul “pop”. Il 1° ottobre 2018 si terrà al Parlamento del Massachusetts la cerimonia di conferimento al Maestro di un premio alla carriera.

È stato invitato nello stesso periodo, dalla Università di Harvard, una delle più importanti al mondo, a tenere una lezione sul pop e ad incontrare gli studenti. Il 10 settembre 2018 è stato eletto all’unanimità Presidente della SIAE. Il 29 novembre pubblica sempre con Minerva edizioni “ LE ARANCE E I LIMONI “ aforismi pensieri e parole. Il 9 dicembre 2018 va in scena “LA CAPINERA”, prima mondiale al teatro Bellini di Catania con la regia e scenografia di DANTE FERRETTI.


Condividi su:


Aggiungi un commento