Eggi avrà una nuova scuola grazie alla Fodazione Rava

Eggi avrà una nuova scuola grazie alla Fodazione Rava

“La scuola è punto di riferimento ed elemento centrale della vita di una comunità”

Eggi avrà nuovamente la sua scuola grazie alla Fondazione Francesca Rava che costruirà due nuovi edifici per l’istruzione nelle zone colpite dal sisma del centro Italia: nella frazione di Spoleto e a Pieve Torina in provincia di Macerata.

A darne notizia è la stessa Fondazione che, nel corso della fase post emergenza sismica è riuscita a consegnare alle comunità terremotate 6 scuole in meno di 9 mesi: 3 a Norcia con una capacità complessiva di 600 studenti tra materna elementari e medie, 2 a Cascia e 1 ad Arquata del Tronto, nelle Marche.

La scuola materna di Eggi, che serve la popolosa frazione di Spoleto, era stata chiusa dopo il terremoto del 30 ottobre e ancora oggi lasciata all’abbandono e al degrado. L’ipotesi di realizzare una struttura temporanea con il coinvolgimento della Fondazione Francesca Rava era già stata avanzata lo scorso giugno, sollecitato da un comitato di cittadini della frazione nel cui centro abitato è collocato l’edificio scolastico. Appello evidentemente accolto con solerzia dalla onlus italiana.


>> Scuola materna di Eggi nel degrado | Spunta l’ipotesi prefabbricato

>> Cascia, inaugurate le nuove scuole | Maxi photogallery

>> Norcia, scuola media intitolata a Giovanni Falcone | Superiori tornano al “Battaglia”


Ora è dunque la volta di queste altre due nuove strutture, che come le precenti saranno semidefinitive, antisismiche e coibentate. “La scuola è punto di riferimento ed elemento centrale della vita di una comunità – sottolinea la portavoce della Fondazione Rava – una scuola sicura significa stabilità, ritorno a una vita normale per centinaia di famiglie, molte delle quali ancora in alloggi provvisori”.

Stampa