Una voragine di 4 metri in giardino, un "ricordo" del maltempo e i timori dei residenti - Tuttoggi

Una voragine di 4 metri in giardino, un “ricordo” del maltempo e i timori dei residenti

Davide Baccarini

Una voragine di 4 metri in giardino, un “ricordo” del maltempo e i timori dei residenti

Gio, 06/10/2022 - 13:16

Condividi su:


L'enorme buco è stato causato dalle piogge torrenziali del 15 settembre (complice anche la presenza di un fosso tombato) e ad oggi non è stato ancora ripristinato | Il quartiere Graticole "trema" al pensiero della prossima pioggia

Dallo scorso 15 settembre – in seguito alle piogge torrenziali che hanno colpito l’Altotevere – una vera e propria voragine di 4 metri (larga altrettanto) è presente nel giardino di un’abitazione di via Pieve delle Rose, quartiere Graticole di Città di Castello.

A fare il danno sarebbe stata proprio la bomba d’acqua di metà settembre, riempendo ben oltre il limite il fosso Salustro, in gran parte tombato: la forte pressione dell’acqua, a sua volta, avrebbe causato la rottura di alcuni tomboli sotterranei, fino al successivo cedimento del terreno.

Il fosso vicino all’abitazione – che da Titta passa sotto la casetta dei gatti e quindi tra le abitazioni del quartiere – non è affatto la prima volta che tende a riempirsi di acqua con tanto di esondazioni. Anzi ogniqualvolta si verifica un diluvio, dicono i residenti, la strada di Pieve delle Rose si allaga sistematicamente. Ciò si è infatti ripetuto anche lo scorso 30 settembre, quando molte abitazioni si sono ritrovate con scantinati e garage allagati.

Stessa situazione per le case intorno al torrente Cavaglione, sempre nel quartiere Graticole, il cui corso ostruito da piante e altra vegetazione (all’altezza dell’enorme canale di scolo) è tornato a far danni sia in appartamenti privati a piano terra sia in alcune attività commerciali. “Sarà così anche con la prossima pioggia forte” ci dicono gli abitanti.

La voragine di via Pieve delle Rose, che preoccupa non poco i residenti, è stata circoscritta con i nastri dei vigili del fuoco: sono stati fatti anche sopralluoghi con alcuni tecnici comunali ma, al momento (6 ottobre), non è stato fatto ancora nulla per ripristinarla. Addirittura, affacciandosi nel grande buco, è possibile vedere il rigagnolo d’acqua che scorre ancora sul fosso tombato. Quest’ultimo, che si snoda in mezzo e sotto diverse case del quartiere, non lascia certo dormire sonni tranquilli ai residenti in caso di ulteriori piogge. La paura di tutti, infatti, è che ciò possa ripetersi, magari anche a rischio dell’incolumità pubblica.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!