Violenza sulle donne, caserme dei carabinieri illuminate di arancione e iniziative in tutta l'Umbria

Violenza sulle donne, caserme dei carabinieri illuminate di arancione e iniziative in tutta l’Umbria

Sara Fratepietro

Violenza sulle donne, caserme dei carabinieri illuminate di arancione e iniziative in tutta l’Umbria

Ven, 25/11/2022 - 09:33

Condividi su:


Violenza sulle donne, in occasione della giornata internazionale tante iniziative in tutta la Regione. Arma dei carabinieri in prima linea

Quasi ogni giorno le forze dell’ordine ricevono segnalazioni di episodi di violenza sulle donne e maltrattamenti in famiglia. Nelle ultime settimane, poi, nel Perugino, si sono registrati diversi episodi di violenza sessuale, ai danni di giovanissime. Ma è soprattutto tra le mura domestiche che, spesso nel silenzio, le donne sono vittime di vari tipi di violenza. Tra gli episodi più cruenti avvenuti in Umbria, va senza dubbio ricordato il femminicidio di Barbara Cicioni, incinta all’ottavo mese di gravidanza, uccisa dal marito a Compignano di Marsciano. Un omicidio avvenuto 15 anni fa di cui è ancora vivo il ricordo: non è un caso che sua madre oggi sarà protagonista di un incontro pubblico a Bastia Umbra.

Proprio in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che ricorre oggi 25 novembre, l’Arma dei carabinieri vuole tenere alta l’attenzione sui reati inseriti nel cosiddetto “codice rosso”. Il comando provinciale di Perugia, così come quello di Terni, ha aderito infatti alla campagna di sensibilizzazione “Orange the world”.

Oltre ad incontri pubblici ed iniziative di vario tipo, anche nelle scuole, alcune caserme dell’Umbria sono state illuminate di arancione. Come le sedi delle Compagnie di Assisi e Spoleto, nonché delle stazioni di Campello sul Clitunno, Castel Ritaldi, Cerreto di Spoleto, Sant’Anatolia di Narco e Giano dell’Umbria. Lo stesso avverrà oggi anche nella sede del Comando provinciale dei carabinieri di Terni.

Tra le iniziative promosse dall’Arma in questi giorni, sabato scorso ad Assisi è stata inaugurata “Una stanza tutta per sé”, destinata all’ascolto protetto di vittime vulnerabili, allestita dal Soroptimist International d’Italia Club Valle Umbra in collaborazione con la Fondazione Perugia. Mercoledì, invece, all’ospedale di Perugia è stata inaugurata una mostra fotografica che vede la collaborazione anche dei carabinieri. Giovedì, poi, ci sono stati vari incontri di sensibilizzazione nelle scuole: a Perugia, Città di Castello e Foligno. Sempre a Foligno, oggi, ci sarà un incontro organizzato dalla locale Amministrazione comunale sul tema della violenza sulle donne, che si svolgerà presso l’auditorium San Domenico. All’ospedale di Spoleto, invece, è stato allestito oggi un infopoint informativo contro la violenza sulle donne. In programma anche incontri nelle scuole a Gualdo Tadino ed Umbertide. Altri incontri con le scuole si terranno la prossima settimana a Cascia, Città della Piove, Norcia, Assisi e Marsciano, sul tema della violenza di genere.

Questo, solo per citare gli appuntamenti pubblici ai quali collaborano i carabinieri. Ma in tutto il territorio regionale sono previsti in questi giorni numerosissime iniziative. Quasi tutti i comuni dell’Umbria, anche i più piccoli, infatti, hanno organizzato attività di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!