Villaggio Decathlon a Olmo, via libera del consiglio comunale

Villaggio Decathlon a Olmo, via libera del consiglio comunale

Sull’esempio di quello realizzato in Francia, sarà il primo del genere in Italia | Ora si lavora sulle convenzioni urbanistiche


share

Dopo l’ok della terza commissione e della Giunta, arriva l’approvazione anche in consiglio. Parliamo della realizzazione del Villaggio della Forma Oxylane –Decathlon a Olmo. Quello di Perugia sarà il primo villaggio del genere in Italia, sull’esempio di quanto già realizzato in Francia, con spazi commerciali, parco e attrezzature sportive a disposizione gratuita dei visitatori, che potranno usufruire anche di attività organizzate direttamente da Decathlon oppure da soggetti pubblici e associazioni sportive. Una pratica iniziata nel 2010 e che, forse, finalmente potrebbe vedere la sua realizzazione.

Dono l’approvazione della variante Suap al Prg per l’insediamento del polo commerciale, la variante al Prg per la viabilità esterna allo stesso e il relativo progetto, peraltro già previsto nel Piano triennale delle opere pubbliche 2016/2018, con finanziamento a carico del soggetto attuatore. E’ questo un ultimo passo decisivo che porta, finalmente, alla realizzazione di un progetto che avrà importanti risvolti in termini economici, occupazionali e di valorizzazione dell’area. Peraltro la nuova viabilità consentirà, altresì, di correggere i problemi e disagi derivanti dalla rotonda sita di fronte al centro direzionale Quatto Torri. Come si ricorderà, il progetto era stato presentato dalla società Stargest Srl, già nel 2010, per la realizzazione di un villaggio della forma composto da un polo commerciale articolato in 3 immobili, per una superficie complessiva di circa 15mila mq e da un’area a parco e ad impianti sportivi ad uso pubblico di 45mila mq con area verde, area picnic, beach volley, campo multifunzione. Un nuovo polo commerciale e di intrattenimento che vedrà, tra le altre cose, la nascita di circa duecento nuovi posti di lavoro. E’ un ultimo passo decisivo che porta, finalmente, alla realizzazione di un progetto che avrà importanti risvolti in termini economici, occupazionali e di valorizzazione dell’area.

Viabilità. Specificando alcuni aspetti del progetto, gli uffici hanno evidenziato che dal punto di vista della viabilità esterna si procederà a realizzare un collegamento tra Strada Corcianese ed il comparto commerciale, riqualificando una strada vicinale esistente a cura e spese del soggetto attuatore. Nell’intera area verranno, peraltro, realizzate diverse rotatorie che consentiranno in maniera importante di alleggerire il peso del traffico sull’attuale rotonda delle 4 Torri. E’ prevista, altresì, la realizzazione di una pista ciclabile, dentro e fuori comparto, che si raccorderà con i tracciati esistenti, da un lato in strada corcianese e, dall’altro in via Trasimeno Ovest (Olmo). Insomma, la nuova viabilità consentirà in maniera significativa di ridurre i disagi che oggi si registrano giornalmente nei pressi della rotatoria delle 4 Torri. L’obiettivo principale del piano regionale è la diminuzione in tre anni del traffico veicolare pari al 6%; Perugia è già oggi al 5%.

share

Commenti

Stampa