Vendono porcini esteri lungo la strada, multati. Funghi sequestrati donati in beneficenza

Vendono porcini esteri lungo la strada, multati. Funghi sequestrati donati in beneficenza

Redazione

Vendono porcini esteri lungo la strada, multati. Funghi sequestrati donati in beneficenza

Gio, 06/10/2022 - 10:36

Condividi su:


I porcini non avevano il previsto certificato dell'Usl per poter essere venduti e la normativa vieta lo smercio dei funghi sfusi lungo strada

La grande quantità di funghi, compresi i porcini, che si trovano in queste settimane nei boschi dell’Umbria e non solo aveva indotto due uomini a cercare di fare affari.

Le due persone, italiani ma con un’auto con targa rumena, avevano infatti messo in vendita circa 15 kg di “Boletus” – che è emerso poi essere in realtà di provenienza estera – lungo la strada. Sono però incappati in un controllo dei carabinieri, che li hanno multati ed hanno sequestrato i funghi, che saranno ora destinati ad enti benefici.

Il controllo è avvenuto lungo una delle principali vie di accesso ad Amelia.

I due avevano esposto i funghi porcini in cassette di legno nel bagagliaio dell’auto e li vendevano al prezzo di 10 euro al kg, con il costo indicato in un pezzo di cartone. La situazione non è passata inosservata ad una pattuglia del Nucleo Radiomobile Carabinieri della Compagnia di Amelia, che sono intervenuti insieme ai militari della Stazione Carabinieri Forestale di Amelia.

È stato appurato che i funghi porcini erano stati messi in vendita senza la prescritta certificazione dell’Asl competente per territorio, così come normato dalle leggi nazionali e regionali. Non solo: la vendita di funghi freschi allo stato sfuso nella forma itinerante è vietata dall’ordinanza del Ministero della Salute del 3 aprile 2002. Per questo i carabinieri forestali e territoriali hanno accompagnato i due uomini in caserma, contestando loro sanzioni per circa 500 euro.

I porcini, circa 15 kg, sono stati posti sotto sequestro. È stato poi richiesto l’intervento degli ispettori micologi dell’Usl Umbria 2, che hanno confermato che i funghi fossero tutti del genere Boletus e relativo gruppo, risultando idonei al consumo. Sono stati messi a disposizione dell’autorità competente e, una volta completato il relativo procedimento amministrativo, verranno destinati ad enti benefici.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!