Vaccini, si cambia: le nuove priorità | Su anziani e sanitari sta funzionando

Vaccini, si cambia: le nuove priorità | Su anziani e sanitari sta funzionando: i dati

Massimo Sbardella

Vaccini, si cambia: le nuove priorità | Su anziani e sanitari sta funzionando: i dati

Gio, 11/03/2021 - 13:07

Condividi su:


Prima dose a 60 mila umbri | In 157 (su 21 mila) infettati dopo la seconda dose, 89 quelli nuovamente positivi dopo essere guariti dal Covid

Vaccini, si cambia. Anche l’Umbria si adegua al nuovo piano nazionale. E inserisce 5 nuove categorie prioritarie, per età e patologie: elevata fragilità (persone estremamente vulnerabili o con disabilità grave); persone tra 70 e 79 anni; persone tra i 60 e i 69 anni; persone con comorbidità sotto i 60 anni, senza la gravità riportata per le persone estremamente vulnerabili; persone sotto i 60 anni.

Prima dose a 60 mila umbri

Ad illustrare il piano il commissario Covid Massimo D’Angelo. Che rivendica i risultati dell’accelerazione a marzo, quando in dieci giorni si è passati da 32.667 a 60961 umbri vaccinati.

In questa fase si stanno completando over 80, personale scolastico, i dipendenti di ditte esterne che lavorano nelle strutture sanitarie e i volontari. Si stanno poi programmando le vaccinazioni di polizia locale, protezione civile e coloro che operano per altri servizi essenziali.

D’Angelo ha annunciato che saranno implementati i punti vaccinali e si confida nell’apporto degli oltre 700 medici di medicina generale.


Covid, anche in Umbria dosi dal lotto di Astrazeneca
ritirato precauzionalmente da Aifa


I vaccini stanno funzionando

Tra le categorie vaccinate si assiste ad un calo di nuovi contagi. Così per la popolazione over 80. E per gli operatori sanitari: sono 131 attualmente i medici e gli infermieri positivi al Covid, 19 in meno della scorsa settimana.

E nelle Rsa si è passati da 184 positivi (tra operatori e ospiti) ai 130 attuali.

Infettati dopo il vaccino

Ci sono comunque casi di persone che si infettano dopo il vaccino, anche se in numero molto esiguo. Sono 283 gli umbri positivi dopo aver ricevuto la prima dose, su circa 60 mila. Un numero che però ha poco rilievo, visto che la sola prima dose non rende immuni. Sono invece 157 (su 21 mila) coloro che sono risultati positivi dopo la seconda dose di vaccino.

Guariti di nuovo positivi

Osservati speciali sono poi i casi delle reinfezioni. Sono 89 gli umbri guariti dal Covid che si sono reinfettati. Di questi, 36 a distanza di 90-100 giorni da quando si erano negativizzati e 43 oltre i 100 giorni.


Covid, i territori umbri sotto osservazione


"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!