UN GRANDE ALGODAO TRASCINA LA MARAN CONTRO IL GIOVINAZZO 8-4 - Tuttoggi

UN GRANDE ALGODAO TRASCINA LA MARAN CONTRO IL GIOVINAZZO 8-4

Redazione

UN GRANDE ALGODAO TRASCINA LA MARAN CONTRO IL GIOVINAZZO 8-4

Sab, 15/03/2008 - 19:25

Condividi su:


Maran Spoleto: Maresca, Lara, De Moraes, Gabù, Zancanaro, Algodão, Paolucci, Ricardo, Cavalli F., Milani, Cavalli B., D'Angeli (all. Monsignori)

Giovinazzo: Di Benedetto, Marzella, Raffagnin, Palermo, Lovatel, Bonvino, Foletto, Cabezaolias, Juninho, Pelentir, Lima (all. Ronconi)

Arbitri: Basta di Pisa e Guicciardi di Finale Emilia (Cenfi di Perugia)

Primo tempo (1-2): 5' Cabezaolias 14' Algodão 18'30″ Lovatel (t.l.)

Secondo tempo (8-4): 2'30″ Zancanaro 3' e 16' Algodão 4' Cabezaolias 5' e 14' 5' Maresca 16' Milani

Ammoniti: Lara, Paolucci, Cavalli B., Foletto

T.L. : Maran 0/0 Giovinazzo 1/1

Una magnifica Maran viene a capo della partita contro il Giovinazzo di mister Ronconi, mostrando un grande stato di forma soprattutto mentale. Trascinati da un Algodão in versione final eight, i bluarancio non mollano la presa nemmeno dopo un primo tempo concluso, seppur immeritatamente, in svantaggio.

Avvio con i brividi con l'ingresso in campo della Maran insieme al trofeo vinto a Porto S.Giorgio e standing ovation di un PalaRota affollatissimo, con nutrita presenza ospite.

Monsignori porta in panchina Ricardo e Gabù, ma i due, in precarie condizioni, non faranno mai il loro ingresso in campo. Con Barigelli squalificato, insieme a Maresca, in campo De Moraes, Milani, Algodão e Bruno Cavalli. Inizio forte della Maran con Milani che conclude due volta in porta, ma il Giovinazzo si salva. Al 2' gran recupero di De Moraes su Pelentir, poi sventola su punizione da 20 metri di Cabezaolias su cui si salva di piede Maresca. Al 3' azione confusa in area spoletina che si conclude con il palo di Lovatel. Passa un minuto e una carambolesca azione della Maran stavolta incoccia il palo di Di Benedetto. Dopo pochi secondi, Paolucci recupera una gran palla, ma calcia al lato. Al 5' il vantaggio del Giovinazzo: terrificante punizione di Cabezaolias che si infila sotto il sette. La Maran reagisce e, con in campo un ottimo Lara, riprende a macinare gioco, ma senza rendersi molto pericolosa. Al 7' Maresca salva su Lima. Poi, nel corso della stessa azione, Paolucci e Lara vanno al tiro, ma non trovano la rete. Al 9' bravo Di Benedetto su punizione di Zancanaro. All'11' ancora Maresca sventa su Raffagnin e, nel prosieguo dell'azione, gran contropiede della Maran, concluso out da Bruno Cavalli. Al 13' ottimo intervento di Di Benedetto su conclusione di De Moraes; preludio al pareggio spoletino con conclusione di Algodão nel traffico. A poco più di un minuto dalla fine c'è il nuovo vantaggio dei biancoverdi, su tiro libero di Cabezaolias, con la Maran inspiegabilmente caricata di falli. Prima della fine del tempo, ci sarebbe spazio per il pari, ma su Algodão e Paolucci sventa Di Benedetto.

Nella ripresa, con il pubblico spoletino furibondo con la coppia arbitrale, inizia un incredibile assedio alla porta pugliese con Di Benedetto decisivo, nei primi due minuti, in almeno sei circostanze. A cavallo del 3' il fortino del Giovinazzo cede per ben due volte, prima grazie ad una punizione di Zancanaro e poi su azione personale di Algodão. Nonostante il 3-2, la Maran non riesce a tenere il controllo della partita e subisce subito il 3-3, ancora opera di Cabezaolias con tiro da fuori area. Gli spoletini si ributtano immediatamente all'assalto e passano grazie ad una devastante azione personale lungo l'out di Bruno Cavalli, che scarica un imparabile sinistro alle spalle di Di Benedetto. Dopo 30″ secondi ancora in gol Spoleto con Maresca che sorprende con un gran lob Di Benedetto uscito fuori dalla propria area. La partita sembra ormai nelle mani della Maran: all'11' miracolo di Di Benedetto su De Moraes, poi una grande azione personale di Lara non ha fortuna. Al 13' Lima si libera sulla destra, ma la sua conclusione termina sulla traversa dopo la decisiva deviazione di Maresca. E' il preludio al 6-3: magistrale contropiede finalizzato da un tocco di Algodão servito sul secondo palo da Bruno Cavalli. Ronconi rischia, a questo punto il portiere di movimento, subito punito dal lob di Bruno Cavalli per il 7-3. Al 16' gloria anche per Milani (decisivo anche oggi in fase difensiva): 8-3. Maresca chiude tutti i varchi nel finale, ma nulla può sul tocco di Juninho che rende meno amara la sconfitta del Giovinazzo.

Non cambia nulla in vetta: tutte vincenti le prime quattro; Barrese e Maran precedono di tre lunghezze Levinsson e Modugno, quando mancano tre partite al termine. Pausa di una settimana in campionato per le festività pasquali.

(articolo correlato: LA MARAN VINCE CON IL GIOVINAZZO 8-4 clicca qui )


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!