Tuffo nel medioevo, tutto il programma di "Perugia 1416" | I risultati dei giochi - Tuttoggi

Tuffo nel medioevo, tutto il programma di “Perugia 1416” | I risultati dei giochi

Redazione

Tuffo nel medioevo, tutto il programma di “Perugia 1416” | I risultati dei giochi

Tiro del Giavellotto e Mossa della Torre, nuove foto e risultati | Il regista Mantovani, “Sana competizione, divertitevi!”
Sab, 10/06/2017 - 10:03

Condividi su:


Aggiornamento (alle 08,13 del 11 giugno) 

A completare i risultati della prima giornata di giochi di ieri, 10 giugno, mancava solo l’esito della Mossa alla Torre dove  ha avuto la meglio, in una tenzone decisamente combattuta, il Magnifico Rione di Porta Eburnea, impegnato per la vittoria finale con Porta Sant’Angelo, comunque uno dei più vincenti nelle qualificazioni.
Porta Santa Susanna chiude in vece al terzo posto della classifica, vittoriosa nella finale per il terzo e quarto posto della Mossa della Torre contro Porta San Pietro. Al Magnifico Rione di Porta Sole tocca invece il quinto posto.

La classifica generale- Dopo  la prima giornata di gare a Perugia 1416 al primo posto a pari merito troviamo  il Magnifico Rione di Porta Sant’Angelo e il Magnifico Rione di Porta Eburnea con 35 punti totali. Al secondo posto, Porta Santa Susanna con 24 punti e terzi, anche in questo caso a pari merito, Porta Sole e Porta San Pietro con 18 punti.

Tutte le nuove foto della giornata di ieri, nella gallery in fondo all’articolo


Con gli sberleffi e il lancio dei bandi di sfida dei cinque Rioni, seguiti dalla cerimonia di riconsegna del collare da parte di Fabrizio Bovi, il Capitano del rione di Porta Santa Susanna vincitore del Palio 2016, ha preso il via ufficialmente Perugia 1416, la rievocazione che andrà avanti fino a domenica 11, nel cuore della città, arricchita da mercati medievali e quelli di prodotti artigianali tradizionali.

Una giornata di festa, la prima della “tre giorni” ricca di appuntamenti, che si concluderà a notte fonda con il singolare concerto spettacolo “Donne, madonne, ninphe et pasturelle”, a cura dell’Associazione culturale OrganYstrum, nel Chiostro di San Lorenzo. Calato il sipario in piazza IV Novembre, tutto si concentrerà sull’arrivo di Braccio in notturna, domani sera al Cassero di Porta Sant’Angelo.


Perugia 1416 c’è ma non si vede


Che la sfida abbia inizio. Ancora poche ore, e poi di corsa verso un’altra lunga giornata, quella di sabato 10, quando, a partire dalle 10, si ripartirà con i mercati e l’esibizione degli artisti di strada, mentre dalle ore 10.30 aprirà le tende l’accampamento medievale allestito in Piazza San Francesco al Prato, dove alle 11.30 si svolgerà il Tiro del giavellotto. Alle ore 16, esibizione del Gruppo sbandieratori di Gubbio in Piazza IV Novembre, alle 17 sfida della Mossa alla torre in piazza Matteotti.

E poi tutti verso il Cassero di Porta Sant’Angelo, per attendere l’ingresso notturno di Braccio Fortebracci, alle 22, (via Monteripido), interpretato da Alexio Bachiorri pronto ad entrare in scena, quest’anno, a cavallo, immerso in una suggestiva rappresentazione, seguita dalla Festa campestre (nel giardino di San Matteo degli Armeni). Un momento scenografico da non perdersi, assicura il regista Rodolfo Mantovani, che si concluderà con uno spettacolo di spade infuocate della Compagnia del Santaccio di Chiusi e l’esibizione delle danzatrici medievali di Todi.


Perugia 1416, “Così nasce una tradizione” | Intervista al regista Rodolfo Mantovani


Il tutto, condito dalla degustazione di Arvoltolo (fritto con olio extravergine del concorso “Oro Verde dell’Umbria”) e vino, in attesa delle sfide finali di domenica 11: gran corteo storico, alle 16, Corsa del drappo, alle 18.30, e proclamazione del Rione vincitore.

Nel frattempo sale l’adrenalina tra gli atleti che scenderanno in campo per la prima e la seconda gara. Per il Lancio del giavellotto, Porta San Pietro punta su Gabriele Marchesi, Porta Eburnea su Diego Bonomi, Porta Santa Susanna su James Paoluzzi, Porta Sole su Pietro Rossi, Porta Sant’Angelo su Carlo Cintioli.

Per la Mossa alla Torre, ecco invece la rosa di nomi per ogni rione. Porta San Pietro: Matteo Guercini, Fabio Cera, Andrea Vinarelli, Alessio Pontini, Thomas Masseroni, Andrea Ferrini, Nicolò Magara; Porta Eburnea: Luigi Gagliardoni, Andrea Spitaleri, Paolo Macchioni, Victor Lagos, Francesco Cassetti, Corrado Gentile e Marco Settembri; Porta Santa Susanna: Alessandro Speziali (maresciallo), David Palazzetti, David Icardi, Alex Barolo, Marco Alunni, Francesco Alunni Cardinali, Giacomo Lucarelli, Michele Fiorucci; Porta Sole: Francesco Lillacci (maresciallo), Davide Spaccapanico, Sirio Gori, Luca Paciotti, Nicola Urbani, Francesco Diotallevi, Federico Aisa, Paolo Santucci; Porta Sant’Angelo: Niko Brachini, Luca Ceccarelli, Massimo Prioietti, Lino Bizzaglia, Lorenzo Guercini, Mattia Masotti, Francesco Lanterna.

Queste le prime due sfide da conquistare, per poi puntare al podio della Corsa al drappo e del Corteo storico, i momenti clou per incassare punteggi, e che fanno fibrillare i cinque Capitani che si contendono il collare: Fabrizio Bovi (Porta Santa Susanna) in carica, Roberto Tittarelli (Porta Sole), Francesco Freddini (Porta San Pietro), Marco Barlozzo (Porta Eburnea) e Alamo Ercolanelli (Porta Sant’Angelo), sostenuti dai rispettivi Alfieri: Paolo Tardio per Porta Sole, Matteo per San Pietro, Cristiano Mazzone per Porta Santa Susanna, Federico Mazzo per Porta Eburnea, Luigi Ciurnella per Porta Sant’Angelo.

Per quanto concerne i tre giochi, analizzando il punteggio nel dettaglio, si assegneranno 20 punti al primo classificato, 15 al secondo, 12 al terzo, 10 al quarto e 8 al quinto arrivato. Nel caso che nello svolgimento dei giochi si dovessero verificare situazioni di ex aequo per qualsiasi piazzamento si provvederà ad uno spareggio, per determinare la classifica finale del gioco stesso.

Aggiornamento ore 14.45- Tiro del Giavellotto

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ad aggiudicarsela è stato il Magnifico Rione di Porta Sant’Angelo, che con il suo atleta Carlo Cintioli, ha guadagnato i primi 6 punti della gara e si è portato primo in classifica generale con il massimo di 20 punti. Al secondo posto della gara (con 3 punti) e quindi anche della classifica generale (con 15 punti) il Magnifico Rione di Porta Eburnea, rappresentato nella sfida di stamattina da Diego Bonomi, seguito dal Magnifico Rione di Porta Santa Susanna, terzo con 1 punto nel Tiro del giavellotto e 12 in classifica generale. La sfida di questa mattina ha visto protagonista, per il Rione dai colori blu e argento, l’atleta Roberto James Paoluzzi, che –al termine dei primi tre tiri previsti- ha dovuto affrontare lo spareggio per il terzo e quarto posto con l’atleta del Rione di Porta Sole, Pietro Rossi, classificatosi quarto con 1 punto in gara e 10 nella classifica generale.

A chiudere, con 8 punti complessivi, il Magnifico Rione di Porta San Pietro, con l’atleta Gabriele Marchesi, che però non ha guadagnato punti nel Tiro del Giavellotto. Per l’intera giornata, intanto, in Piazza San Francesco sarà allestito l’Accampamento militare, a cura de Gli Arcieri di Braccio, compagnia perugina di arcieri medievali e della Militiae Bartholomei, di Castelraimondo (MC), che offriranno al pubblico dimostrazioni di vita militare tra Trecento e Quattrocento.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!