Todi Appy days, il mondo digital nella città di Jacopone

Todi Appy days, il mondo digital nella città di Jacopone

Verso l’invasione digitale | Novità per il turismo


share

Il mondo “digital”, anche quest’anno e per la seconda volta, si incontrerà nel cuore dell’Umbria e precisamente nella città di Jacopone. Dal 24 al 27 settembre prossimi torna infatti Todi Appy Days, l’unico “International App Festival” interamente dedicato alle applicazioni per dispositivi mobili in grado di richiamare professionisti, esperti del settore, appassionati e semplici
curiosi.
Un incontro inusuale quindi tra storia, quella che traspira dalle mura della citta’ umbra, ed innovazione, “binomio che già lo scorso anno ha fatto centro e che quindi sarà replicato”, come ha ricordato stamani a Perugia nel corso della conferenza stampa di presentazione, Andrea Caprini, assessore comunale alla cultura, il quale ha ribadito che “Todi, con un scelta rivelatasi felice, ha da subito sposato questa nuova idea geniale di Eugenio Guarducci”.
Un evento “innovativo ed originale” lo ha poi definito lo stesso Guarducci, presidente dell’Agenzia Sedicieventi che organizza l’evento con la direzione artistica di Fabio Lalli (ceo di Iquii), “perchè anche a livello internazionale – ha aggiunto – non è stato ancora mai affrontato il mondo delle App in maniera così organica”.
Chi arriverà a Todi potrà scegliere tra più di 100 eventi fra seminari, workshop, corsi di formazione e molte altre attività dal taglio business, life o educational, tutti gratuiti ed aperti al pubblico.
Per la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, “questo è un evento che mette insieme diversi mondi e li fa colloquiare oltre a far incontrare la parte scientifica con addetti ai lavori e cittadini”.
Dai 60 relatori dello scorso anno quest’anno si passerà a 170 speaker che si alterneranno durante i quattro giorni di evento per approfondire anche il no profit e molti altri argomenti che ruotano attorno al mondo delle App (bambini, viaggi, cibo, salute e fitness, foto e video, musica, intrattenimento, fashion, eccetera).
“Ormai c’è un App per ogni cosa e nel giro di un anno, dal 2014 al 2015, son quasi raddoppiate in entrambi i principali store che le offrono”, ha commentato Lalli, direttore artistico di Appy Days.
“Il mondo del mobile – ha inoltre osservato Guarducci – rappresenta oggi l’1,65% del Pil e secondo alcune stime punta ad arrivare presto a due punti percentuali”.
“L’Umbria – ha poi proseguito – non deve avere paura di fare la sua parte”. “Oggi il mondo delle App – ha affermato la presidente della Regione – può offrire una qualità diversa anche per quanto riguarda i servizi istituzionali, compresi quelli della sanità e del turismo, uno dei primi settori dove questa tecnologia è stata applicata”.
Fra gli appuntamenti della quattro giorni ci sarà infatti anche un percorso di formazione “Turismo con le App” proposto dalla Regione Umbria, ideato per far acquisire le competenze necessarie per ideare, progettare e sviluppare App per il turismo, il territorio e gli eventi.
A completare l’offerta di Appy Days, ci sarà anche un’area interattiva per sperimentare in prima persona le grandi potenzialità delle App (nella Todi Appy Days Arena i visitatori potranno vivere l’emozionante esperienza di far volare droni in completa sicurezza, assisiti da piloti certificati Enac) e un coinvolgente spazio espositivo, nella sala delle Pietre, dedicato a start-up, sviluppatori, aziende innovative e alle scuole che proporranno le proprie creazioni. In questa edizione un ruolo centrale sarà dato al settore educativo.
Durante Todi Appy Days sarà presentato anche il corso Intelligence and Mobile Computing, inserito, come ha ricordato il prorettore dell’Università degli studi di Perugia Fabrizio Figorilli, nel nuovo indirizzo della laurea magistrale in Informatica, attivato dal Dipartimento di Matematica e Informatica, “primo in Italia e uno dei pochi a livello internazionale”.
“Siamo anche noi dentro Appy Days contribuendo agli approfondimenti scientifici – ha dichiarato il rettore della Stranieri Giovanni Paciullo – perchè riteniamo l’iniziativa una opportunità anche per il nostro ateneo”.
La Camera di commercio di Perugia sarà invece presente con un proprio spazio, presso la prestigiosa location dei Voltoni di Piazza del Popolo, per presentare la App “Unica Umbria”, strumento di promozione del territorio e delle eccellenze regionali.
A dare il via ai lavori di Todi Appy Days ci sarà un incontro, che si terrà il 24 settembre alle 10 nella sala del Consiglio, al quale parteciperanno, oltre alla presidente della Regione Umbria, al rettore della Stranieri e a Guarducci, anche Fabio Paparelli, vice presidente della Giunta Regionale, Carlo Rossini, sindaco di Todi, Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di Commercio di Perugia e Franco Moriconi, rettore dell’Università degli studi di Perugia.

share

Commenti

Stampa