Tiferno Comics, Batman fa "boom" | Ma Regione snobba fumetti - Tuttoggi

Tiferno Comics, Batman fa “boom” | Ma Regione snobba fumetti

Davide Baccarini

Tiferno Comics, Batman fa “boom” | Ma Regione snobba fumetti

Grandi numeri per la mostra dedicata al Cavaliere oscuro, nonostante le difficoltà per mancanza di contributi | Nel 2018 protagonista Topolino
Ven, 27/10/2017 - 15:46

Condividi su:


Tiferno Comics, Batman fa “boom” | Ma Regione snobba fumetti

Oltre 11.000 presenze, di cui 1.200 alunni di scuole provenienti da Arezzo, Sansepolcro, Città di Castello e Perugia. Ben 37 giorni di mostra, 6 weekend che hanno visto alberghi e ristoranti della zona registrare il ‘tutto esaurito’. Il 65% di visitatori proveniente da fuori regione e tutta Italia, da Santa Maria di Leuca a Torino

Questi gli straordinari numeri della mostra “Batman – Oscurità e Luce”, illustrati dal presidente dell’associazione Amici del Fumetto Gianfranco Bellini durante la conferenza stampa conclusiva dell’edizione 2017, svoltasi questa mattina nella sala della Giunta, alla presenza dell’assessore alla Cultura Michele Bettarelli. A questi si aggiungono poi gli altri dati significativi del lungo weekend della mostra mercato del 13/15 ottobre: 500 persone al concerto della “Banda Rulli Frulli” e circa 15.000 presenze nei due giorni di “Tiferno Comics Fest & Games”.

La nostra manifestazione – ha sottolineato Bellini – ha riscosso, ancora una volta, un successo a livello nazionale. Tg1, Tg5, Tg3, Canale Italia e diverse Radio nazionali hanno dato spazio a quella che è stata la più bella mostra organizzata dagli Amici del Fumetto, a conferma della grande qualità raggiunta in questa edizione”.

La “bacchettata” alla Regione

Nel fare i vari ringraziamenti, tra i quali spiccano Amministrazione Comunale di Città di Castello, Fondazione Cassa di Risparmio tifernate, Camera di Commercio e Gal Alta Umbria, il presidente ha volutamente omesso di nominare la Regione Umbria, da cui, negli ultimi anni, non arriverebbero adeguati contributi: “Manifestazioni di questo livello hanno bisogno di essere sostenute per andare avanti ma la nostra, pur portando turisti, non viene considerata come merita né dall’assessore alla Cultura né da quello al Turismo“.

Quando si parla di fumetti si parla di cultura a tutti gli effetti. Tiferno Comics non è una mostra di soli “giornaletti” ma mette in evidenza anche l’arte di una delle città più importanti dell’Umbria. Non ci si deve vergognare di dare soldi a Città di Castello, anche noi siamo Umbria

“Tiferno Comics resta a Città di Castello”

In un periodo delicatissimo per tutte le manifestazioni che hanno abbandonato Città di Castello (Mostra del Cavallo e Giornate Artigianato Storico), o sono in procinto di farlo (Altrocioccolato) Bellini ha anche confessato: “Ci è stato chiesto di spostare questa manifestazione in altre città dell’Umbria e addirittura fuori regione, ma noi non lo faremo mai! Siamo troppo orgogliosi della nostra città e non le toglieremmo mai una manifestazione di pregio come questa“.

I numeri e la qualità di questa edizione sono importanti” – ha aggiunto il vicesindaco Michele Bettarelli – “Il Comune di Città di Castello ha stipulato una convenzione pluriannuale con Tiferno Comics, perché sappiamo quale valore abbia e siamo felici di sostenerla fortemente. Non abbiamo mai messo in dubbio la sua permanenza in città“.

Il presidente ha poi annunciato che l’associazione, poiché la mostra ha raggiunto un livello tanto alto da andare oltre al budget preventivato, per sopperire al gap creatosi soprattutto dalla scarsità dei finanziamenti regionali (in continua discesa negli ultimi tre anni), si è vista costretta a mettere all’asta alcune opere di sua proprietà che, altrimenti, sarebbero state donate al Comune di Città di Castello.

Anticipazioni 2018

Il presidente Bellini, infine, ha anticipato il protagonista della prossima mostra: nel 2018 Città di Castello festeggerà i 90 anni di Topolino. Protagonista assoluto della manifestazione sarà anche Giorgio Cavazzano, il più grande illustratore italiano della Disney, al quale Tiferno Comics dedicò già una mostra nel 2009. “È stato lo stesso artista a proporre Città di Castello come città simbolo dove festeggiare questa straordinaria ricorrenza, – ha precisato – perché sa con quale passione e professionalità gli ‘Amici del Fumetto’ allestiscono e pubblicizzano le loro mostre”.


Condividi su:


Aggiungi un commento