Terremoto, inagibile la palestra dell'istituto Pascal | La Rocca Paolina resta chiusa - Tuttoggi

Terremoto, inagibile la palestra dell’istituto Pascal | La Rocca Paolina resta chiusa

Redazione

Terremoto, inagibile la palestra dell’istituto Pascal | La Rocca Paolina resta chiusa

Nei locali della scuola superiore di Madonna Alta "non ci sono condizioni di sicurezza" |In stand by il tratto di scala mobile tra piazza Italia e quella del Circo per determinare le condizioni post sisma |
Ven, 04/11/2016 - 11:14

Condividi su:


Terremoto, inagibile la palestra dell’istituto Pascal | La Rocca Paolina resta chiusa
Aggiornato alle 15:17.
Una lista, quella delle strutture inagibili a Perugia, che si allunga. Dopo le ordinanze delle scorse ore di inagibilità parziale della torretta di palazzo Penna, il chiostro dell’Accademia delle belle arti, il magazzino del comando dei vigili di Madonna Alta, ora c’è anche quella della palestra dell’istituto Pascal. “I tecnici della Provincia di Perugia – spiega una nota da palazzo dei Priori – hanno portato a termine i controlli nei locali dell’istituto superiore ed hanno messo nero su bianco l’esito della loro verifica: “Lì i ragazzi non possono stare in condizioni di sicurezza”. Con una ordinanza del sindaco Romizi, infatti, si comunica che, mentre tutti gli altri impianti sportivi scolastici sono agibili, quella palestra resterà non praticabile fino all’esecuzione dei necessari interventi di consolidamento e al ripristino e al rilascio del certificato di agibilità.
Rimane chiuso il tratto della Rocca Paolina dove, nel frattempo, è stato allestito anche un ponteggio.  “Per eseguire verifiche determinate dagli eventi sismici la Rocca Paolina rimarrà chiusa”. Recita così il cartello posto al cancello di piazza Italia e alle transenne sotto piazza del Circo e sul lato di piazza Italia, si possono notare o pali di un ponteggio di sicurezza.
Nel pomeriggio di giovedì, invece, un’ordinanza sindacale ha revocato la disposizione dello scorso 30 ottobre che odiava la chiusura di tutte le strutture pubbliche adibite a manifestazioni fino a nuova disposizione a casa del terremoto. Il provvedimento fa seguito a quello dello scorso 1 novembre con cui erano state già riaperte alcune strutture. A seguito dei controlli effettuati sugli edifici, infatti, non sono state riscontrate condizioni di danneggiamento connesse al sisma, che abbiano sostanzialmente variato la resistenza delle strutture rispetto a quella pre-sisma.E’ quindi revocata la chiusura limitatamente ai seguenti edifici: palestra Kennedy, palestra Ema e quella di Monte Grillo, palestra Fortebraccio, cva di Ponte della Pietra, complesso Ex fate Bene Fratelli, campo da calcio di Mugnano e di Fontignano, l’ex scuola elementare di Bagnaia, Torri civiche di San Sisto, campo da calcio di Santa Sabina, campo da calcio Castel del Piano, circolo ricreativo Arci Nuova Island, teatro figure animate piscina di Ponte San Giovanni e la sala Cutu.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!