Terni, interrogato il ‘dominus’ Camporesi dal Gip di Rimini – Aggiornamenti

Terni, interrogato il ‘dominus’ Camporesi dal Gip di Rimini – Aggiornamenti

L’avvocato Attilio Biancifiori formalizzerà la richiesta al Riesame entro il fine settimana

share

Aggiornamento ore 18.00 – Due ore e mezza di interrogatorio per Roberto Camporesi che, nella giornata di oggi, è stato sentito (per rogatoria) dal gip di Rimini, Benedetta Vitolo, in merito al nuovo filone di inchiesta della Procura di Terni afferente all’Operazione Spada.

Il consulente riminese ha risposto all’accusa, “molto ben documentata sulla vicenda” – come sottolineato dalla difesa –  spiegando punto per punto quale fosse la sua posizione in merito ai fatti contestati. Il legale difensore, l’avvocato Gian Paolo Colosimo, raggiunto telefonicamente da TO, ha spiegato che: “Prendiamo atto della completezza della ricostruzione dei fatti operata dalla Procura di Terni, ma, per quanto ci riguardo, contestiamo i presupposti dei procedimenti amministrativi. In sostanza – aggiunge l’avvocato – gli incarichi affidati per appalto al mio assistito non sarebbero vincolati al Tuel e l’affido diretto sarebbe assolutamente lecito visto che si tratta di appalti sotto il tetto stabilito dalla legge”.

Ora il verbale e gli atti acquisiti dal Tribunale di Rimini passerà ai giudici di Terni che dovranno continuare l’iter giudiziario


Ore 10:38 – Entro la fine di questa settimana, la difesa dell’assessore Vittorio Piacenti D’Ubaldi, rappresentata dall’avvocato Attilio Biancifiori, formalizzerà la richiesta di scarcerazione al Tribunale del Riesame di Perugia. A confermarlo è lo stesso avvocato raggiunto telefonicamente da TO: “Sulla base delle memorie scritte prodotte dal mio assistito in fase di interrogatorio di garanzia – spiega l’avvocato – e di altri documenti forniti, chiederemo la revoca della misura restrittiva al Riesame. Soprattutto in considerazione del fatto che la misura restrittiva è stata disposta dall’accusa sulla ‘pericolosità’ di eventuali rapporti che il mio assistito potrebbe avere con il Comune. Sulla base della documentazione fornita e sull’interpretazione diametralmente opposta dei fatti formalizzeremo tutto probabilmente entro la fine della settimana e, comunque, entro la fine dell’anno”.

Nella mattinata di oggi è invece atteso l’interrogatorio di garanzia del consulente Roberto Camporesi, che verrà ascoltato per rogatoria a Rimini. Il commercialista, definito dalla Procura di Terni come il ‘dominus’ del “sistema fraudolento”, verrà successivamente ascoltato anche dal gip di Terni e il suo legale difensore, l’avvocato Gian Paolo Colosimo, sembra fiducioso riguardo la possibilità di dimostrare l’estraneità del proprio assistito alle accuse di ‘turbata libertà degli incanti’ e ‘turbata libertà del procedimento di scelta del contraente’ sulla base delle quali la Procura di Terni ha chiesto e ottenuto dal gip Bona Galvagno la misura degli arresti domiciliari.

Aggiornamenti a seguire

share

Commenti

Stampa