Terni, I Pagliacci e Auser si mobilitano per Valeria

Terni, I Pagliacci e Auser si mobilitano per Valeria

La donna rimasta gravemente ferita in un incidente in moto nel quale è morto il suo compagno, Terni si mobilita per aiutarla

share

Le associazioni I Pagliacci e Auser si mobilitano per Valeria M., la 53enne di Terni protagonista di un terribile incidente stradale il 30 luglio lungo la Valdichienti a Foligno. Nello schianto era morto il suo compagno, il dipendente comunale di Todi Paolo Cardoni, mentre lei aveva perso un braccio, oltre ad aver riportato lesioni permanenti ad una gamba.

A parlare è Alessandro Rossi, presidente della onlus I Pagliacci e di Auser Terni: “Il mio è un appello a tutta la città. Speriamo che, come è sempre accaduto, la Terni solidale mostri il suo grande cuore rossoverde. Sono certo che anche stavolta quel cuore potrà battere in modo importante per Valeria”.


Gara di solidarietà per Valeria, la mamma vittima incidente in Val di Chienti


L’obiettivo è quello di aiutare la donna ed i suoi figli, uno dei quali minorenne. “Dobbiamo assolutamente sostenere Valeria – dice Rossi –  avrà bisogno di protesi e di cure, di chi l’aiuterà quando tornerà a casa e non dobbiamo dimenticare le necessità della sua famiglia. Basta poco. Se ognuno di noi contribuisse con qualcosa di piccolo, tutti insieme possiamo fare la differenza. Tante piccole gocce consentiranno a mamma Valeria di affrontare più serenamente la quotidianità, di avere un futuro diverso, un futuro migliore di quello che si può immaginare in questi momenti così difficili da accettare”.

Da I Pagliacci e Auser i primi fatti concreti per la famiglia di Valeria: “In queste ore faremo la nostra donazione. Garantiremo poi le spese degli studi e quelle che consentiranno a suo figlio di prendere la patente”. Le due associazioni chiederanno la collaborazione degli albergatori per ospitare i familiari di Valeria in arrivo dalla Sardegna.

Un appello Alessandro Rossi lo rivolge anche alle istituzioni: “Valeria dovrà cambiare casa. Quella attuale ha troppe barriere ed è necessario trovare un alloggio accessibile ai portatori di handicap”.

Chi volesse aiutare Valeria può farlo attraverso l’iban dedicato alla causa intestato alla figlia, Giulia (IT70D0200814411000105711633 intestato a Giulia Fora, causale a favore di Valeria).

share

Commenti

Stampa