Terni, D’Ubaldi agli arresti domiciliari con attenunante | Ci sono altri indagati

Terni, D’Ubaldi agli arresti domiciliari con attenunante | Ci sono altri indagati

Due ore e mezza di interrogatorio per l’assessore al Bilancio | Confermate le misure anche agli amministratori di Ternireti e al commercialista

share

Arresti domiciliari confermati, con attenuante, all’assessore al Bilancio Vittorio Piacenti D’Ubaldi; dopo due ore e mezzo di interrogatorio di garanzia, D’Ubaldi ha fornito alla magistratura quelli che il legale difensore dell’assessore, Attilio Biancifiori, ha definito “elementi tecnici approfonditi e integrazioni documentali”.

D’Ubaldi ha dunque risposto alle numerose domande del pm Marco Stramaglia e del Procuratore Capo, Alberto Liguori, al termine delle quali, il gip Federico Bona Galvagno, ha deciso di confermare la misura degli arresti domiciliari, ma con alcune concessioni e una possibile revisione della misura stessa a conclusione delle indagini.

L'avvocato Attilio Biancifiori

L’avvocato Attilio Biancifiori

Su richiesta della difesa e con parere favorevole della Procura, proprio perché le indagini sono ancora in itinere, all’assessore è stata “concessa la facoltà di recarsi a lavoro – come spiegato al termine dell’interrogatorio dall’avvocato Biancifiori – a condizione di non avere contatti con rappresentanti del Comune o degli enti partecipati, proprio perché le indagini riguardano questo specifico comparto”.


Terni, l’assessore D’Ubaldi agli arresti domiciliari | Polizia e GdF in Comune


L’inchiesta della Procura “Operazione Spada” non è dunque ancora conclusa e, oltre all’assessore D’Ubaldi, l’amministratore unico di TerniReti, il dimissionario Vincenzo Montalbano Caracci e il commercialista Roberto Camporesi (anche loro ascoltati nell’interrogatorio di garanzia in Tribunale), altre persone, sempre nell’ambito dell’amministrazione comunale e delle partecipate, risultano iscritte nel registro degli indagati e presto potrebbero esserci ulteriori sviluppi. I reati contestati vanno dalla turbata libertà degli incanti alla turbata libertà di scelta del contraente e non si escludono ulteriori colpi di scena.

Al termine degli interrogatori della giornata di oggi, 22 dicembre, anche all’ex AU di Terni Reti, oltre all’assessore D’Ubaldi, è stata confermata la misura cautelare degli arresti domiciliari. [Aggiornamento delle ore 17:45]


Altri articoli correlati:

Terni, arrestato assessore al Bilancio D’Ubaldi | Le dure reazioni della politica

Terni, bufera in Comune | ‘Stangata’ dalla Corte dei Conti dopo il blitz di Polizia e GdF

share

Commenti

Stampa