A Terni la "Cena per la vita" del Comitato Chianelli - Tuttoggi

A Terni la “Cena per la vita” del Comitato Chianelli

Redazione

A Terni la “Cena per la vita” del Comitato Chianelli

Successo per la serata promossa dalla sezione di Terni insieme all'Alberghiero | Illustrati gli interventi finanziati dall'associazione a favore del Santa Maria
Mar, 09/05/2017 - 14:31

Condividi su:


A Terni la “Cena per la vita” del Comitato Chianelli

Scuola, volontariato, beneficenza, promozione della ricerca e della cura di malattie importanti: sono stati questi gli ingredienti della cena organizzata dal Comitato per la Vita Daniele Chianelli (sezione di Terni) e l’Iis “Casagrande – Cesi” – Indirizzo Alberghiero di Terni. Un appuntamento, la “Cena per la vita” che viene realizzato ormai da 10 anni e che si è rinnovato anche quest’anno grazie alla disponibilità della dirigente scolastica Matilde Cuccuini, come riprova della vicinanza tra queste due realtà, entrambe foriere di eccellenti risultati nei propri rispettivi ambiti.

Da un lato il Comitato per la Vita Daniele Chianelli, che da oltre 26 anni promuove la ricerca e la cura della leucemia dei linfomi e tumori di adulti e bambini, dall’altro l’Istituto Alberghiero “Casagrande – Cesi” di Terni, che ha formato e forma tanti giovani avviandoli alle professioni del settore alberghiero.

chianelli-terni-cena-1Una serata conviviale il cui tratto distintivo risiede proprio nel ruolo degli studenti della scuola (coadiuvati dagli insegnanti), i quali rendono gratuitamente disponibili le loro apprezzate capacità nella preparazione di un menù squisito, nella professionale accoglienza dei commensali intervenuti e nell’impeccabile servizio di sala. Un messaggio semplice e concretamente solidale: ragazzi che, con convinzione, profondono il loro impegno per aiutare altri ragazzi i quali, nel loro percorso di vita, hanno purtroppo incontrato la malattia. Il tutto si è svolto nei locali del Ristorante Didattico Iis “Casagrande-Cesi”, in Via Sabotino.

Durante la serata, il presidente del Comitato Franco Chianelli ha fatto un dettagliato resoconto delle attività svolte nel corso degli anni, elencando la ragguardevole serie di risultati tangibili raggiunti, come ad esempio l’istituzione di numerose borse di studio a medici e ricercatori, la donazione di importanti apparecchiature mediche alle strutture ospedaliere, la creazione di un residence gratuito per malati e familiari impegnati nel lungo percorso della cura, la creazione di una struttura multidisciplinare per il miglioramento della qualità della vita dei malati (specialmente i più piccoli) e dei loro familiari.

Rimarcando poi la dimensione regionale dell’associazione, Chianelli ha tenuto a sottolineare come il campanilismo che si ha inevitabilmente nell’ambito sportivo umbro, e che porta a distinguersi in varie squadre, ceda invece (e giustamente) il passo all’unità di intenti quando si tratta di aiutare chi lotta contro le malattie: “In questo siamo una sola squadra!”.

Sono quindi stati elencati alcuni tra gli interventi che il Comitato ha fatto negli ultimi anni nella città di Terni  tra i quali:

  • l’acquisto di 2 Ecografi, 2 Sonde di ricambio, 1 Sonda endorettale per Risonanza Magnetica, un contributo per l’acquisto di un Fibroscanner e una Borsa di studio, per il Reparto di Epatologia e Gastroenterologia dell’Ospedale di Terni (per un valore complessivo di 240.000 euro);
  •  varie vorse di studio per il Reparto di Radioterapia Oncologia e del Dipartimento di Oncologia dell’Ospedale di Terni (per un valore complessivo di 93.000 euro);
  • 1 Microscopio e Tubo osservazione bioculare, 2 Criocongelatori ed altre attrezzature e arredi di laboratorio, per la Banca del Sangue Cordonale e poi riconvertiti per il Centro di Raccolta Cordonale Regionale c/o l’Ospedale di Terni (per un valore complessivo di 67.356,66 euro).

chianelli-terni-cenaHanno poi portato il loro saluto ed apprezzamento alla manifestazione anche la dottoressa Alessandra Carotti e la dottoressa Franca Falsetti del Reparto di Ematologia dell’Ospedale di Perugia – le quali hanno espresso gratitudine al Comitato per le attività svolte – ed i medici dell’Ospedale di Terni dottor Augusto Scaccetti (Primario del Centro Trasfusionale) e dottor Mariano Quartini (Primario di Epatologia e Gastroenterologia),  i quali hanno testimoniato dell’importanza delle donazioni effettuate dal Comitato per il presidio ospedaliero ternano.

Successivamente si sono svolti anche gli interventi dei rappresentanti istituzionali intervenuti: la vice presidente della Camera dei deputati Marina Sereni, il senatore Gianluca Rossi e il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo. Tutti hanno espresso vicinanza e gratitudine al Comitato per la Vita Daniele Chianelli, per la rilevante attività svolta, per la concretezza dei risultati raggiunti e per le donazioni al territorio ternano. La manifestazione si è conclusa con un caloroso applauso da parte di tutti gli intervenuti, come ringraziamento ai giovani studenti e ai loro responsabili per l’eccellente lavoro svolto, in un clima di soddisfazione per avere partecipato ad un evento bello ed utile.


Condividi su:


Aggiungi un commento