Studenti in classe, i gruppi a turno insieme ai compagni con bisogni educativi speciali - Tuttoggi

Studenti in classe, i gruppi a turno insieme ai compagni con bisogni educativi speciali

Redazione

Studenti in classe, i gruppi a turno insieme ai compagni con bisogni educativi speciali

Dom, 22/11/2020 - 09:25

Condividi su:


Studenti in classe, i gruppi a turno insieme ai compagni con bisogni educativi speciali

I ragazzi, a piccoli gruppi, seguono le videolezioni a scuola. Un progetto all’insegna dell’inclusività anche durante la pandemia

Stare in classe insieme ai compagni con bisogni educativi speciali affinché la scuola sia ancora un luogo di incontro e di vicinanza, nonostante la pandemia. E’ quanto sta succedendo da qualche giorno all’Istituto Professionale dell’Omnicomprensivo di Giano dell’Umbria-Bastardo dove, in ottemperanza al Dpcm del 3 novembre 2020, sono stati organizzati laboratori inclusivi “no only Bes”, durante i quali ragazze e ragazzi, a piccoli gruppi, in classe, seguono le video lezioni insieme ai compagni con certificazione, supportati dai docenti di sostegno e curricolari. Il tutto nel pieno rispetto della normativa anti-Covid vigente, garantito anche da ampi e luminosi spazi.

L’iniziativa è nata dal Dirigente scolastico, Dott. Maurizio Madonia Ferraro, e dal corpo docente, ed è stata accolta con grande entusiasmo da ragazzi e famiglie. Lo scopo è duplice: da un lato gli studenti con bisogni educativi speciali frequentano la scuola insieme a parte dei compagni, dall’altro, gli stessi possono beneficiare del supporto dei docenti in presenza, creando dei veri e propri gruppi di studio. La loro frequenza si aggiunge alle attività laboratoriali a scuola, già previste per un giorno a settimana. Inclusione e attenzione alle esigenze di ognuno, sono questi i punti fermi dai quali è partita l’iniziativa dell’istituto, da sempre particolarmente attento non solo alla formazione degli allievi, ma anche alla loro crescita personale e al ruolo fondamentale delle relazioni nel processo di apprendimento. L’iniziativa, unica nel territorio, oltre che dalle famiglie, è stata accolta con molto favore anche dai Servizi Sanitari di Foligno e dai Comuni di provenienza degli studenti e già ci sono richieste sulla possibilità di aumentare le ore in presenza.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!