"Stifone e le sue Gole", natura, benessere e turismo sostenibile a Narni - Tuttoggi

“Stifone e le sue Gole”, natura, benessere e turismo sostenibile a Narni

Marco Menta

“Stifone e le sue Gole”, natura, benessere e turismo sostenibile a Narni

Lun, 11/07/2022 - 11:21

Condividi su:


"Stifone e le sue Gole": il programma di sviluppo mira a rivalutare l’area in un'ottica di turismo sostenibile a basso impatto.

E’ iniziata, a Narni, la prima stagione estiva di “Stifone e le sue Gole”, un programma di sviluppo con l’obiettivo di rivalutare l’area in ottica di turismo sostenibile a basso impatto.

Due eventi aperti al pubblico, al fine di qualificare l’offerta turistica e sensibilizzare in materia di rispetto dell’ambiente e di equilibrio psicofisico.

Natura e benessere: il filo rosso delle due esperienze

 Natura e benessere: il filo rosso che lega insieme le due esperienze. Nella prima, infatti, dal nome “Inner Bridge”, l’operatrice olistica stifonese Alice Casco ha accompagnato i partecipanti in un percorso di visualizzazioni guidate e tecniche di grounding, dalla zona verde dei ruderi del Ponte d’Augusto fino al giardino del Mulino dei Marchesi Eroli.

“Bottega Stifone”

A seguire, poi, la “Bottega Stifone”: il pittore Giulio Cesare Gabolini, stifonese d’adozione, ha accolto i visitatori lungo le sponde del fiume Nera, invitandoli a osservare i colori del paesaggio e dimostrando loro come metterli su tela, in una sessione di acquerello en plein air che si è conclusa con la visita al laboratorio artistico del maestro. 

Rossi: “I nostri collaboratori locali sono i primi ambasciatori dell’amore e dello stile di vita che vogliamo incentivare”

“Siamo convinti – ha dichiarato il referente del progetto, Filippo Andrea Rossi – che non possa esistere sviluppo turistico senza un coinvolgimento attivo dei residenti”. “Da questo punto di vista siamo estremamente entusiasti di poter contare sull’appoggio e la conoscenza diretta di coloro che vivono Stifone ogni giorno”. “I nostri collaboratori locali sono i primi ambasciatori dell’amore e dello stile di vita che vogliamo incentivare”.

Il programma, tuttavia, prevede altri laboratori incentrati sulla preparazione di oli essenziali e sulla ricerca di sorgenti d’acqua. “Infine – ha aggiunto Rossi – stiamo preparando un percorso esperienziale sulla pista ciclo-pedonale, tra la galleria di San Cassiano e l’antica fonte di Santa Rosa”. 

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!