Stefania Proietti lancia la corsa al bis con il Patto Civico, Pd e M5S - Tuttoggi

Stefania Proietti lancia la corsa al bis con il Patto Civico, Pd e M5S

Flavia Pagliochini

Stefania Proietti lancia la corsa al bis con il Patto Civico, Pd e M5S

Sab, 28/08/2021 - 12:55

Condividi su:


La prima cittadina fa partire la sua campagna elettorale, con qualche "latinorum" e cliché di troppo

Un pensiero per la situazione in Afghanistan, con Assisi che si dichiara disponibile ad accogliere, anche in maniera straordinaria, alcuni dei profughi afghani. Stefania Proietti si presenta per un bis, fedele a quella che è stata e che dice di essere: la prima cittadina di una città a tre dimensioni, un paese di 28.000 abitanti, una città che raccoglie oltre un milione di turisti l’anno, e una città simbolo nel mondo.

E così una conferenza stampa dove anzi, forse si vola troppo alto – le citazioni ciceroniane di urbs e civitas, una città di pietra e una città di anime, si sommano a una lezione di San Bonaventura – per poi precipitare in basso – è (forse) oramai un cliché il fatto che “se si dice che si è Assisi si è subito riconosciuti in tutto il mondo” – si conclude con la commozione di una donna che, mentre tante altre donne vengono private dei più elementari diritti, rivendica di essere in corsa per il suo secondo mandato chiedendo un minuto di silenzio per non dimenticare una situazione drammatica.

Sul fronte Assisi, la campagna elettorale sarà condotta con “positività“, un termine che ultimamente ha perso la sua connotazione ‘felice’. Ma Proietti spiega che perché “noi vogliamo metterci al servizio dei cittadini, centro storico e frazioni senza distinzioni, parlando di quello che vogliamo fare per il futuro di Assisi, nel segno della speranza, rinascita e ripartenza. Siamo una squadra piena di entusiasmo che vuole continuare a prendersi cura delle cittadine e dei cittadini, vuole continuare a essere al servizio degli altri, della comunità, di tutta questa città. Da Assisi oggi parte un progetto che mette al centro il cittadino in un Patto Civico che unisce la politica più alta, con un bagaglio di esperienza e di novità, in un percorso di armonia, che pensa alla crescita e al benessere, di tutti, in particolare dei più deboli, con coraggio, competenza e impegno. La sfida è veramente importante alla luce dei fatti eccezionali di questo quinquennio e di quanto dovrà ancora essere fatto per il bene comune, per le persone, per l’ambiente, per una città che ha due dimensioni, una locale e una di respiro internazionale, che, come ha chiesto Papa Francesco, è destinata a diventare una città-messaggio con sempre maggiore attenzione ai bisogni della gente e sempre più coraggio perché di aver coraggio non ci si pente mai”.

Il patto civico di Stefania Proietti

Saranno due le liste civiche a sostegno della ricandidatura di Stefania Proietti a sindaco di Assisi: a fianco della rodata Assisi Domani, lanciata nel 2016, ci sarà infatti anche la neonata Assisi Civica, il cui capolista sarà l’assessore socialista Massimo Paggi, che correrà però da ‘civico’.

Presentata a inizio settimana, Assisi Civica, che graficamente punta sui colori di Assisi, rosso e blu con tricolore italiano, mentre politicamente, ha anticipato Paggi, “nasce per dare rappresentatività ad una molteplicità di realtà cittadine e sarà una realtà che guarda al sociale. Valori come la salute non hanno colori, come l’attenzione verso gli anziani e verso i bambini. Impegnarsi per una società che abbia più giustizia sociale è per Assisi Civica più di una promessa. E come riuscire a interpretare le istanze? Sintetizzo in tre parole: ascoltare, verificare, fare. Lo strumento? La cittadinanza attiva, il cittadino deve essere partecipe delle scelte che si compiono e la politica deve essere a sua disposizione in una città che non può non tenere conto della tradizione e dell’essenza, delle radici culturali e storiche. Assisi Civica non è un partito ma si occupa di politica, di una politica che mette al centro il sociale“.

Assisi Domani è invece la conferma dopo cinque anni di mandato. Come ha spiegato il segretario Gianfranco Martorelli, “Ci impegneremo come abbiamo fatto in questi 5 anni di azione, impegno e concretezza, dimostrando credibilità e autorevolezza. Con Assisi Civica firmiamo un’alleanza forte che vuole guadagnare la fiducia dei cittadini per continuare a governare la città nella continuità di un progetto che mira a costruire e consolidare una classe politica nuova basata sul civismo”.

Pd e Movimento 5 Stelle, insieme alle altre formazioni

Al fianco delle due civiche – e insieme a Autonomi e Partite Iva, Italia Viva, Socialisti, Azione, Civici per…, Demos e Insieme, che non presenteranno liste ma che erano presenti in sala – ci saranno anche Pd (con nel logo anche il nome dei progressisti#21) e Movimento 5 Stelle.

Dal consigliere Fabrizio Leggio del Movimento 5 Stelle, new entry nella coalizione, l’unico guizzo della conferenza: “Daremo alla continuità quel pizzico di discontinuità – ha detto in una frase che non viene citata nel comunicato stampa finale, per poi ricordare che “Stefania Proietti ha dimostrato di essere un ottimo amministratore, con competenza e impegno. Le sue sensibilità sono anche le nostre: l’ambiente e la sua difesa e sprechi, lotta alle disuguaglianze sociali. Ci saremo per un quinquennio pieno di sfide“.

Per Mauro Casciola, segretario Pd, “Il Pd di Assisi ha creduto e crede sempre nell’amministrazione, abbiamo imparato moltissimo da questa esperienza, quello che c’è da fare. Come abbiamo fatto dal 2016 ad oggi, sosteniamo con convinzione Stefania Proietti e la sua azione. Abbiamo gli stessi valori, le stesse visioni, in più l’esperienza della compagine che ha governato e quindi noi del Pd ci siamo con la stessa determinazione di 5 anni fa“.

Gli incontri della coalizione di Stefania Proietti

Dopo la presentazione di sabato, partono da fine agosto, il ciclo di incontri di Stefania Proietti e della coalizione a suo sostegno per le elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre 2021.

Gli incontri, in programma sempre alle 21:00, partono il 29 agosto da Assisi centro storico (Pro loco), a seguire il 30 a Capodacqua (Pro loco) e il 31 a Castelnuovo (area festa). Il mese di settembre si apre con l’incontro a Palazzo e Mora (il 3, al CVA “Renato Sensi”), per poi proseguire il 7 settembre a Pieve San Nicolò (agriturismo Il Girasole), il 9 settembre a Rocca Sant’Angelo, Sterpeto, San Gregorio (ristorante da Cettarella). Il 10 settembre è la volta di Rivotorto (Pro loco), il 13 settembre Viole San Vitale (Pro loco), il 15 settembre Santa Maria degli Angeli (Sala Omi). E ancora, il 16 settembre a Torchiagina (Pro loco), il 17 a Tordandrea (ex scuola elementare), il 20 Tordibetto (Pro loco), il 21 a Petrignano (Pro loco), il 22 nella zona di espansione di Assisi (Domus Letitiae), il 23 a Porziano e Paradiso (salone confraternita Porziano), il 24 ad Armenzano, Costa di Trex e Santa Maria di Lignano (salone parrocchiale di Pian della Pieve) e infine il 25 settembre a Santa Maria degli Angeli (Pro loco).

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!