Serie B, Ternana U.-Brescia 1-1 | Bandecchi “In 2 anni la serie A”

Serie B, Ternana U.-Brescia 1-1 | Bandecchi “In 2 anni la serie A”

A Montalto risponde Bisoli, giusto pareggio al Liberati

share

È iniziata dal 20′ del primo tempo la partita tra Ternana e Brescia, sospesa e poi rimandata lo scorso 19 settembre per il nubifragio che si è abbattuto sul “Liberati” durante il match valido per la quinta giornata del campionato serie B. La Ternana, reduce da due sonore sconfitte, cercava di tamponare una situazione che, in caso di sconfitta, sarebbe stata preoccupante. Mister Pochesci ha chiesto ai suoi ragazzi una partita di carattere, di giocare sulle seconde palle e di rinunciare alle geometrie e al palleggio che avevano caratterizzato i rossoverdi nelle prime uscite stagionali. Detto fatto. La partita, infatti, non è stata bella, con pochissime occasioni da gol a parte le marcature di Montalto e l’immediato pareggio di Bisoli, entrambe messe a segno nella prima frazione.

È Montalto a portare in vantaggio la Ternana al 39′ con un siluro di sinistro da calcio di punizione che si infila sotto l’incrocio dei pali. Neanche il tempo di gioire e il Brescia pareggia con Bisoli che, prima ha il tempo di raccogliere un cross dalla destra e di centrare il palo di testo, poi trova lo spazio per riposizionarsi tra le larghe maglie della difesa rossoverde e siglare l’1-1.

Veramente poche le azioni da annotare sul taccuino, molto più interessante quello che è accaduto in conferenza stampa, dove Pochesci ha fatto un’analisi della partita non condivisibile e il patron Bandecchi ha preso la parole per ribadire l’impegno di portare la squadra in serie A in due anni.

“In questo momento soffriamo in difesa – ha sottolineato in conferenza stampa mister Pocheschi, conferenze che somigliano a sfoghi più che a scambi di battute con i giornalisti presenti – e ho chiesto ai ragazzi una dimostrazione di carattere. Abbiamo dominato sul Brescia in tutti i reparti e se Montalto segna il secondo gol stavamo qui a parlare di una grande Ternana”.

Il mister ci perdoni se non condividiamo l’analisi da lui fatta, visto che il Brescia ha mostrato un’organizzazione di gioco complessivamente migliore rispetto alla Ternana e una fase difensiva più solida. Il pareggio è risultato giusto, anche se Pochesci incalza: “Il Brescia mi pare che abbia battuto una squadra della quale non ricordo il nome (chiaro riferimento al Perugia, ndr) che non aveva mai perso e che era prima in classifica, ma a me non ha impressionato per niente. Fino a questo momento la squadra che mi ha fatto soffrire è solo il Venezia, per il resto abbiamo commesso errori individuali sui quali dobbiamo lavorare”.

“Dateci tempo per migliorare – continua il mister – questa è una squadra da guerra e da battaglia e non dobbiamo rinunciare a queste caratteristiche, perché non abbiamo il tasso tecnico del Real Madrid, ma se giochiamo come sappiamo possiamo mettere in difficoltà qualsiasi avversario. E dobbiamo fare bene soprattutto per i nostri tifosi – sottolinea ancora Pochesci – perché nessuno ha una tifoseria come la nostra, i due gol contro il Venezia li hanno fatti loro, sono davvero un dodicesimo uomo in campo”.

A margine della conferenza stampa di Pochesci, ha preso la parola il patron Bandecchi: “Ci ho sempre messo la faccia e lo farò anche in una situazione difficile. Ribadisco che voglio portare la squadra in serie A in due anni, non condannateci dopo poche partite, ci sono ancora a disposizione molti punti e vedrete che faremo bene. Il risultato di oggi è eccellente perché non abbiamo pareggiato contro un’altra squadra, ma abbiamo regalato il pareggio a un’altra squadra, lo hanno visto tutti. Volevano venire e schiacciarci, ma non ci sono riusciti, mentre noi abbiamo palesato i nostri difetti; i primi minuti sembriamo sbronzi in campo, poi ci riprendiamo e andiamo avanti. Questa sarà una squadra che farà paura a tanti”.


TERNANA – BRESCIA 1-1

TERNANA (4-3-1-2): Bleve; Valjent, Gasparetto, Signorini, Ferretti (1’st Favalli); Varone, Paolucci, Defendi; Tiscione (17’st Tremolada); Albadoro (35’st Carretta), Montalto. A disp.: Sala, Angiulli, Candellone, Finotto, Marino, Zanon, Bordin, Capitani, Franchini. All. Pochesci.

BRESCIA (3-5-2): Minelli; Meccariello, Gastaldello, Somma; Bandini (35’st Cancellotti), Dall’Oglio, Martinelli, Bisoli, Furlan; Rinaldi (29’st Ferrante), Rivas (43’st Machin). A disp.: Pelagotti, Lancini, Cortesi, Longhi. All. Boscaglia.

ARBITRO: Martinelli di Roma (Intagliata-Luciano)

MARCATORI: 39’pt Montalto (T), 43’pt Bisoli (B)

Ammoniti: Gastaldello, Meccariello (B), Varone, Montalto (T)

Angoli: 4-4

share

Commenti

Stampa