Scherma, Parigi amara per Foconi - Tuttoggi

Scherma, Parigi amara per Foconi

Redazione

Scherma, Parigi amara per Foconi

L'atleta ternano eliminato agli ottavi | Crescono le nuove leve: a Terni per il saggio dei Topolini
Dom, 12/01/2020 - 10:48

Condividi su:


Scherma, Parigi amara per Foconi

La tappa di Coppa del Mondo a Parigi stavolta non porta fortuna ad Alessio Foconi, almeno nella gara individuale. Il campione europeo in carica, al Challenge International de Paris, si ferma agli ottavi di finale battuto 15-11 dal ceco Alexander Choupenitch.

Un assalto cominciato male per Alessio che va sotto 13-3, poi la rimonta con ben otto stoccate consecutive messe a segno, prima del ritorno del ceco. In precedenza l’aviere ternano del Circolo Scherma Terni aveva battuto l’americano Mathieu 15-9 e, con lo stesso punteggio, il russo Semenyuk.

A vincere la gara è stato il 20enne statunitense Nick Itkin che in finale ha battuto l’azzurro Daniele Garozzo.

Le speranze di riscatto sono affidate alla gara a squadre. Il CT Andrea Cipressa si affiderà al collaudato quartetto azzurro composto da Andrea Cassarà, Daniele Garozzo, Alessio Foconi e Giorgio Avola. L’obiettivo è quello di conquistare punti importanti per conquistare la qualificazione ai Giochi Olimpici di Tokyo2020.

Il saggio dei Topolini

Da Parigi a Roma dove è in corso la prova zonale di qualificazione fioretto e sciabola categoria assoluta, ma l’attenzione al Circolo Scherma Terni sabato era tutta dedicata al saggio dei Topolini che chiude storicamente il ciclo di prova gratuita di tre mesi offerto a tutti i bambini di Terni di età compresa tra 7 e 8 anni. Esercizi, giochi, assalti in pedana. Tutto sotto gli occhi attenti dei Maestri e lo sguardo divertito dei genitori.

Un modo per far vedere cosa i bambini hanno imparato in questi tre mesi, nella speranza che per un percorso che si chiude ce ne sia un altro che si apre. Perchè chissà che tra questi bambini non possa nascondersi il nuovo Alessio Foconi” ha detto il presidente del Circolo Scherma Terni, Alberto Tiberi. Al termine dei tre mesi di prova, ovviamente, per chi vorrà il percorso schermistico potrà proseguire. Al termine del saggio, le premiazioni con le medaglie consegnate dal presidente Tiberi ai bambini e buffet per tutti, genitori compresi.


Condividi su:


Aggiungi un commento