Sansi Leonardi Volta, studenti protagonisti in DAD con il progetto A.B.E. - Tuttoggi

Sansi Leonardi Volta, studenti protagonisti in DAD con il progetto A.B.E.

Redazione

Sansi Leonardi Volta, studenti protagonisti in DAD con il progetto A.B.E.

Mar, 24/11/2020 - 12:18

Condividi su:


La scuola non si ferma: la didattica si riqualifica anche nella emergenza Covid, e l’Istituto Sansi Leonardi Volta offre dettagli delle sue esperienze

La scuola non si ferma: la didattica trova occasioni di riqualificazione anche nella emergenza Covid, e l’Istituto Sansi Leonardi Volta offre dettagli delle sue esperienze di eccellenza e sperimentazione didattica nel corso della trasmissione “Tutti in classe” in onda su Rai Radio 1.

La professoressa Luigina Renzi, docente di scienze al liceo scientifico dell’IIS Sansi Leonardi Volta, nonché direttore del centro satellite ABE di Foligno e Presidente ANISN Umbria, intervistata sul tema dell’importanza del protagonismo attivo degli studenti nella relazione didattica, presenta l’esperienza che già da anni è attiva nel Liceo spoletino grazie al progetto ABE (Amgen Biotech Experience).

Uno dei momenti privilegiati di una didattica che ponga al centro lo studente, le sue attitudini, le sue capacità intuitive e le sue competenze rielaborative è sicuramente quello delle attività di laboratorio, ineliminabili e costitutive soprattutto nelle discipline scientifiche.

Grazie alla collaborazione con la fondazione Amgen, già da anni gli studenti nel Sansi Leonardi Volta hanno potuto compiere esperienze laboratoriali di alto livello. E tale esperienza non è stata fermata dalla emergenza.

È stato infatti ricreato un laboratorio di sperimentazione scientifica in modalità virtuale nella piattaforma virtuale LabXchange della Harward Uniiversity che riproduce perfettamente situazioni e possibilità di interazione degli studenti con concetti ed oggetti dell’esperimento, dando a ciascun ragazzo la possibilità di intervenire su ipotesi e risultati, di effettuare una elettroforesi, di tenere una pipetta in mano ed altro ancora. Tutto con la possibilità di lavorare in gruppo anche a distanza.

“Importantissimo mantenere tali attività che non possono per ora svolgersi in presenza”, perché solo esse precisa la professoressa Renzi “permettono di mettere in campo tutte le abilità degli studenti, coinvolgendoli in uno stare mentalmente in un laboratorio”.

Cliccando qui, il link alla trasmissione: intervista alla professoressa Renzi al minuto 13:00

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!