San Bevignate, la Regione volta pagina: così verranno utilizzati i 4,4 milioni dello studentato

San Bevignate, la Regione volta pagina: così verranno utilizzati i 4,4 milioni dello studentato

Redazione

San Bevignate, la Regione volta pagina: così verranno utilizzati i 4,4 milioni dello studentato

La delibera della Giunta regionale sblocca i fondi per potenziare progetti per il diritto allo studio
Lun, 01/06/2020 - 11:10

Condividi su:


San Bevignate, la Regione volta pagina: così verranno utilizzati i 4,4 milioni dello studentato

Studentato di San Bevignate, la Regione volta pagina. E destina i 4,4 milioni inizialmente previsti per la realizzazione dello studentato (progetto bloccato a suon di carte bollate) al potenziamento dei servizi per gli studenti.

La delibera approvata della Giunta regionale, su proposta dell’assessore Paola Agabiti – commenta Maria Trani, direttore generale dell’Adisu, Agenzia per il diritto allo studio universitario, commentando l’approvazione da parte della Giunta regionale del piano di rimodulazione dei fondi previsti dal Programma di sviluppo abitativo – permette di sbloccare importanti risorse da destinare al potenziamento del sistema dei servizi a disposizione dello studio universitario. Si tratta di una cifra importante con la quale potranno essere messi in atto cruciali interventi già nei prossimi mesi”.

Gli interventi

I quasi 4.4 milioni di euro, destinati dal Piano stesso, allo studentato a San Bevignate, a Perugia – aggiunge Trani –  andranno a finanziare interventi nelle strutture di via Innamorati, del collegio San Francesco e quello di Agraria, della sede centrale e della Casa della studentessa. Nello specifico, con la rimodulazione si prevedono un ulteriore finanziamento di 117.457,73 euro per gli interventi al padiglione A di via Innamorati (sostituzione persiane; adeguamento potenze di raffrescamento); 1.608.605,62 euro per i padiglioni B e C (impianti di climatizzazione, oneri di sicurezza per limitare la diffusione Covid nei cantieri edili; acquisto di arredi e attrezzature). Ulteriori 75.244,84 euro per il collegio di San Francesco (arredi e attrezzature); 1.216.262,56 euro per la messa in sicurezza del collegio di Agraria (adeguamento antisismico, oneri di sicurezza per limitare la diffusione COVID nei cantieri edili, acquisto di arredi e attrezzature) 1.300.000,00 euro per la sede amministrativa (dotazione dell’impianto di climatizzazione). Alla Casa della studentessa – conclude Trani – saranno destinati ulteriori 57.411,52 euro per la manutenzione straordinaria del manto di copertura”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!