Salvaguardare la sezione distaccata del Tribunale di Gubbio: la mozione di Baldelli (PRC) e Fuganesi (PDCI) - Tuttoggi

Salvaguardare la sezione distaccata del Tribunale di Gubbio: la mozione di Baldelli (PRC) e Fuganesi (PDCI)

Redazione

Salvaguardare la sezione distaccata del Tribunale di Gubbio: la mozione di Baldelli (PRC) e Fuganesi (PDCI)

Gio, 12/04/2012 - 08:24

Condividi su:


Salvaguardare la sezione distaccata del Tribunale di Gubbio: la mozione di Baldelli (PRC) e Fuganesi (PDCI)

I consiglieri Luca Baldelli (PRC) e Gianpiero Fuganesi (PDCI) hanno sottoscritto una mozione per salvaguardare l'apertura della sede distaccata del Tribunale di Gubbio. Nella nota si legge che entrambi impegnano la Giunta a “porre in atto ogni iniziativa utile al mantenimento della Sezione distaccata del Tribunale di Gubbio, con il coinvolgimento del livello parlamentare e governativo, delle istituzioni locali, del mondo forense, e a intraprendere ogni misura efficace e concretamente attuabile per garantire, in tempi ragionevoli, il potenziamento della medesima Sezione distaccata, alla luce della mole di lavoro che essa svolge ogni anno e che già di per sè giustifica la permanenza del presidio”.

Nella nota i due consiglieri sottolineano come “la Provincia di Perugia, dietro impulso di interpellanze, mozioni e altri documenti, nei due anni precedenti ha intrapreso un intensa opera volta a salvaguardare le Sezioni distaccate di alcuni Tribunali umbri, tra cui quella di Gubbio, con riunioni di Commissione, incontri ufficiali, molteplici contatti inter istituzionali tempestivamente avviati, efficaci interventi sui rappresentanti umbri in Parlamento, coinvolgimento del mondo forense”. Un ringraziamento a tal proposito va all'Assessore Mignini, il quale si è attivato in tal senso. L'intervento è stato poi condiviso dall'intera Giunta e “ha permesso di rintuzzare i malaugurati propositi di razionalizzazione governativa, portando Governo e Parlamento a mettere da parte ogni intenzione di soppressione di Sedi distaccate e Tribunali in diversi territori della nostra Provincia, tra i quali quello eugubino gualdese”.

Baldelli e Fuganesi insistono su come “l'azione della Provincia e delle altre Istituzioni sia stata determinante, nel caso di Gubbio, anche per garantire, almeno parzialmente, un livello di organico adeguato in alcune articolazioni vitali della stessa Sezione distaccata”, nonostante nel quadro delle politiche finanziarie restrittive attuate dal Governo Monti, si paventa di nuovo un processo impietoso di razionalizzazione delle sedi dei Tribunali presenti in vari territori, con eliminazione di alcune di queste”. I due consiglieri però si oppongono a tale provvedimento, perchè “qualora diventasse realtà, cancellerebbe in un sol colpo diverse Sezioni distaccate e sedi, con il risultato di privare i cittadini, specie quelli dei territori più marginali e periferici, di basilari presidi di civiltà e legalità, di servizi fondamentali o comunque di grande utilità, assestando un grave colpo all'effettiva fruizione del diritto di cittadinanza, nonchè alla presenza di un livello minimo di prestazioni erogate dallo Stato nazionale”. Nella nota si ricorda inoltre l'eccessivo lavoro svolto dal Tribunale di Gubbio, “che piuttosto dovrebbe far riflettere nel senso di un potenziamento della struttura, invece che nella sua eliminazione”. Per questo, e in quanto “un simile approccio è volto a tagliare anzichè a razionalizzare in maniera intelligente e utile alla collettività, è stato sempre respinto dalla Provincia di Perugia, di qualunque colore fosse il Governo che lo metteva in agenda”, Baldelli e Fuganesi denunciano la mancanza di comunicazioni con “un territorio tradizionalmente tagliato fuori dalle grandi arterie, che a sua volta non pòu, come altri in condizioni simili o addirittura identiche, assistere impassibile all'ennesimo scippo di servizi e presidi”.

Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!